Rimpasto di governo, Renzi contro "chiacchiericcio"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Il rimpasto è solo uno stucchevole chiacchiericcio". Lo ha ribadito Matteo Renzi in mattinata parlando con i suoi fedelissimi, come spiegano fonti di Iv. Per i renziani, infatti, il rimpasto continua a essere un tema non all’ordine del giorno ma, semmai, l’esito di un percorso che si basa sui contenuti di un rilancio dell’azione di governo: "Prima l’agenda, poi la squadra”, continua a ripetere da giorni Renzi ai suoi.

Renzi ha spiegato che che il partito, così come detto nelle ultime settimane, resta impegnato su tre priorità: la distribuzione del vaccino “che per evitare errori dei mesi scorsi va programmato con un piano serio e ben studiato”. Il secondo punto è la ripresa economica perché, sostiene Renzi, "solo la crescita blocca il debito e aiuta i non garantiti”. In questo contesto il Recovery Plan “deve essere un piano serio e non un insieme di micro interventi”, con un progetto che riguardi prima di tutto la sostenibilità, l’innovazione ed il sociale".

Terza priorità, secondo il leader di Iv, è “la centralità della scuola e dei luoghi della cultura, che una certa mentalità ottocentesca vorrebbe mettere in secondo piano”. Questi punti sono stati l’oggetto del confronto tra Renzi e Conte: "Tutto il resto -ribadisce il leader di Iv parlando con i suoi - è uno stancante chiacchiericcio di fondo. Andiamo avanti sui temi che ci siamo detti , teniamo la barra dritta, vedrete che anche stavolta finiranno con il seguire la nostra agenda", conclude Renzi.