Rinaldo Nazzaro, il leader neonazista Usa che vive in Russia -4-

Bea

Roma, 24 gen. (askanews) - Quell'anno sui social media, "Norman Spear" ha cominciato postare video e immagini in lode del gruppo terrorista britannico National Action e di al Qaida, cercando volontari in possesso di varie competenze, tra cui con le armi, per la sua nuova organizzazione. Il nome Norman Spear in precedenza era associato a un oscuro movimento che promuoveva una "patria bianca" nel nordovest degli Stati Uniti, nell'area dove "Base Global" ha comprato del terreno. Dopo l'arresto dei suoi membri, sul canale online del gruppo è comparsa una dichiarazione di "Roman Wolf" che affermava "continueremo imperterriti la nostra lotta per la sopravvivenza".

Tre presunti membri del gruppo, che avrebbero comunicato in codice con i leder, sono accusati di aver pianificato di uccidere una coppia antifascista e i suoi figli.