Rincari bollette e luce e gas: ecco come risparmiare veramente

·3 minuto per la lettura
rincari bollette come risparmiare
rincari bollette come risparmiare

Il prezzo di energia inteso come luce e gas ha un ruolo molto importante per i bilanci delle famiglie. In Italia è controllato dall’Autorità Garante Arera ma ogni operatore ha un certo margine di autonomia nella decisione del costo della materia energia che è quello che, di fatto, risulta essere in concorrenza tra i vari fornitori. Tuttavia sono circolate notizie anche da fonti ufficiali per le quali si prospetta un rincaro del 40% che peserà su tutte le famiglie specialmente per la fornitura di energia elettrica. In tantissimi hanno iniziato a cercare alternative e a valutare l’opzione di passare ad un nuovo operatore per provare a risparmiare.

Le possibilità per il consumatore

La scelta non è sicuramente facile per cui al consumatore non resta altro che valutare tanti aspetti per fare una scelta intelligente. Molto spesso le persone vanno alla ricerca di opinioni di altri consumatori, consultando portali dove è possibile trovare intere sezioni dedicate come nel caso delle recensioni di Iren Luce Gas. Si tratta di un’opzione utile per capire le differenze contrattuali, i benefici ed il reale risparmio economico tra due operatori in vista di un cambio.

Oltre a questo confronto, sicuramente utile e saggio, occorre valutare l’aumento dei prezzi al consumo che, di anno in anno, sale al salire dell’inflazione. Dal 1° luglio 2021, secondo Arera, il costo dell’energia elettrica è salito di quasi 10 punti percentuali mentre per il gas l’impennata si attesta al 15,3%. Questi aumenti, per una famiglia tipo, possono arrivare a costare quasi seicento euro in più all’anno per cui parliamo di cifre importanti.

Quali aumenti arriveranno davvero?

Dal 1° ottobre si prospettava un aumento del 45% sui costi delle bollette e, pertanto, il Governo è intervenuto riducendo l’IVA, comportando micro-diminuzioni dei costi per sostenere famiglie e imprese. Tale aumento è stato causato dall’incremento della domanda di materie prime, dal clima rigido avutosi in primavera, dalle riduzioni di esportazione di gas metano dalla Russia verso l’UE e dall’aumento delle quotazioni delle materie prime energetiche. La crescita dei prezzi ha riguardato tutta l’Europa dove, nel secondo trimestre del 2021, la lievitazione è arrivata generalmente a +30%.

Come contenere questi costi? E come risparmiare?

Non c’è molto da fare se non iniziare ad avere maggior consapevolezza dei consumi. Sostituire vecchi elettrodomestici con nuovi ad alta classe energetica, optare per tariffe biorarie con consumi meno onerosi durante il week end o serali e sprecare meno già di per sé aiutano le famiglie a ridurre i costi in bolletta.

Tuttavia queste sono informazioni che conoscerai già. All’uso civile delle risorse energetiche ti suggeriamo di valutare un cambio di operatore confrontando varie opzioni e, tra queste, i benefit offerti oltre al costo unitario della materia energia.

Prenditi del tempo per valutare un’offerta davvero intelligente e non aver timore di passare ad un nuovo fornitore se il tuo inizia a costare troppo. Per maggiori risparmi ricorda che i pagamenti elettronici e che le offerte combinate luce e gas sono le opzioni sempre più convenienti sul mercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli