Ringraziamento, Biden grazia i tacchini Peanut Butter e Jelly

·1 minuto per la lettura
featured 1541831
featured 1541831

Roma, 20 nov. (askanews) – Si chiamano Peanut Butter (Burro di arachidi) e Jelly (Gelatina) i due tacchini graziati quest’anno dal presidente Usa Joe Biden e dalla moglie Jill, risparmiati dal finire sulla tavola come da tradizione il giorno del Ringraziamento. Pesano circa 18 chili ciascuno e sono stati allevati in Indiana, hanno viaggiato in apposite gabbie fino a Washington. Ma la cerimonia è stata anche l’occasione per lanciare un messaggio di speranza agli americani mentre la pandemia continua.

“Gente, come ho già detto ogni americano vuole la stessa cosa: poter guardare il tacchino negli occhi e dirgli che tutto andrà bene. E’ così, gente, andrà tutto bene. Seriamente, è importante continuare tradizioni come questa per ricordarci come dall’oscurità emergono luce e speranza e progresso. Questo è ciò che rappresenta il Ringraziamento di quest’anno secondo me. Molti di noi saranno riuniti con i loro cari per la prima volta dopo tanto tempo”.

L’indulto presidenziale al tacchino ha una storia leggendaria. Il primo presidente a cui fu presentato un tacchino da graziare fu Harry Truman nel 1947, ma è stato il presidente George H.W. Bush nel 1989 a rendere la cerimonia ufficiale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli