Rinnovabili: Fim-Cisl, aprire conferenza nazionale su futuro energetico

(ASCA) - Roma, 18 apr - ''Per la FIM le energie rinnovabili

rappresentano il baricentro del futuro energetico e

industriale dell'Italia.

Oggi siamo qui per chiedere al Governo l'apertura immediata

di una Conferenza nazionale sul futuro energetico del

Paese''. E' quanto afferma Giuseppe Ricci, coordinatore

nazionale FIM CISL del settore, nell'ambito della

manifestazione tenutasi questa mattina a piazza Montecitorio

con una rappresentanza di lavoratori di aziende del settore

delle energie rinnovabili, in particolare quelle del

distretto energetico brianzolo ( Solarday e MXGroup).

''Il Governo Monti - prosegue - deve assumere le energie

rinnovabili e l'efficienza energetica quali settori

strategici per lo sviluppo dell'industria, dell'innovazione e

dell'autonomia energetica del nostro Paese. Il mondo delle

rinnovabili ha creato in questi anni oltre 100 mila nuovi

posti di lavoro, e' opportuno, quindi, continuare a investire

in un settore che crea tecnologia e lavoro sostenibile''.

''Oggi - ribadisce la FIM CISL - il Governo insieme alle

Regioni e ai Comuni deve sostenere lo sviluppo delle energie

rinnovabili, elettriche e termiche, definire le modalita' per

garantire l'efficienza energetica delle grandi aziende di

tutti i settori, semplificare le procedure che gravano sui

costi delle autorizzazioni, emanare norme in materia di

energia per le costruzioni e gli edifici pubblici e privati,

anticipando al 2013 le prescrizioni europee gia' previste per

il 2018''.

Ricerca

Le notizie del giorno