Rinviato per problemi tecnici il lancio della navetta “Starliner”

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 3 ago. (askanews) - È stato rinviato, per un problema tecnico, il lancio della navetta Cst-100 "Starliner" della Boeing, al suo secondo test di volo senza equipaggio, il primo che dovrebbe portare la nuova navetta americana ad attraccarsi alla Stazione spaziale internazionale.

Nasa, Boeing e United Launch Alliance (ULA) hanno sospeso il lancio dell'Orbital Flight Test-2 a causa di indicazioni inattese sulla posizione di una valvola nel sistema di propulsione della Starliner.

Il problema è stato inizialmente rilevato durante i controlli a seguito delle tempeste elettriche di ieri nell'area del Kennedy Space Center, in Florida (Usa). Di conseguenza, si è deciso di posticipare il lancio del razzo Atlas V della United Launch Alliance sulla cui sommità è posizionata la Starliner.

"Siamo delusi dal risultato di oggi e dalla necessità di riprogrammare il lancio della Starliner - ha affermato John Vollmer, vicepresidente e program manager della Boeing per il Commercial Crew Program - il volo spaziale umano è uno sforzo complesso, preciso ma anche spietato. I team di Boeing e NASA si prenderanno il tempo necessario per garantire la sicurezza e l'integrità della navetta e il raggiungimento dei nostri obiettivi di missione".

La prossima opportunità di lancio disponibile potrebbe essere mercoledì 4 agosto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli