Riparte Covid, ma terapie intensive stabili. Rt a 0,96 e crescerà ancora

·1 minuto per la lettura
An health worker takes a swab from a driver's throat for a coronavirus test on April 9, 2021 in Lanciano, Abruzzo, Italy. (Photo by Federica Roselli/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)
An health worker takes a swab from a driver's throat for a coronavirus test on April 9, 2021 in Lanciano, Abruzzo, Italy. (Photo by Federica Roselli/NurPhoto via Getty Images) (Photo: NurPhoto via Getty Images)

Balzo in avanti dell’incidenza settimanale dei casi di Covid e dell’Rt, il tasso di trasmissibilità. Lo dicono i dati del monitoraggio Covid settimanale Iss-Ministero della Salute all’esame della Cabina di regina.

A livello nazionale, l’incidenza arriva a 46 casi di Covid per 100.000 abitanti rispetto ai 34 della scorsa settimana. Nel periodo 6 ottobre - 19 ottobre 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,96, appena al di sotto della soglia epidemica e in deciso aumento rispetto alla settimana precedente quando raggiungeva il valore di 0,86. La previsione è che l’Rt proiettato alla prossima settimana si porterà a 1,14.

Salgono i ricoveri ordinari mentre restano stabili le terapie intensive. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 3,7%. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 4,5% dal 4,2% della scorsa settimana. “Si ritiene che le stime di Rt siano poco sensibili al recente aumento del numero di tamponi effettuati, poiché tali stime sono basate sui soli casi sintomatici e/o ospedalizzati” si legge nel report pubblicato questa mattina. Salgono a quota 18 le regioni che risultano classificate a rischio moderato, mentre le restanti 3 sono considerate ancora a rischio basso per Covid.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli