Riportati in Libia i migranti del barcone che si era capovolto

Ska

Roma, 29 set. (askanews) - Le persone a bordo dell'imbarcazione che si era capovolta ieri a largo della Libia sono state riportate in Libia: lo riferisce la sezione libica dell'agenzia delle nazioni Unite per i rifugiati. Mentre la stessa Unhcr aveva parlato di 50 migranti, adesso aggiorna le cifre spiegando che sono 70 le persone riaccompagnate in Libia dalla guardia costiera locale, che l'International Medical Corps è al porto per fornire sostegno e che due persone sono in condizioni critiche. "Sottolineamo che la Libia non è un porto sicuro per sbarcare", si legge sull'account Twitter dell'Unchr libico.