Ripresa globale irregolare crea "sfide scoraggianti" per responsabili politiche monetarie - Bri

·2 minuto per la lettura

LONDRA (Reuters) - Una ripresa globale disomogenea dalla crisi del Covid-19 renderà una sfida "scoraggiante" per i responsabili delle politiche monetarie ricalibrare lo stimolo fiscale e monetario.

È quanto si legge nel rapporto annuale della Banca per i regolamenti internazionali (Bri).

Soprannominata la banca centrale delle banche centrali del mondo, la Bri, con sede in Svizzera, considera come scenario principale quello di una solida ripresa globale, anche se a velocità diverse tra i vari Paesi.

La Bri ha delineato due scenari alternativi: uno in cui un forte stimolo fiscale e una riduzione dei risparmi accumulati si traducono in una crescita più forte ma anche in un'inflazione più elevata e in un sostanziale inasprimento delle condizioni finanziarie globali; l'altro è caratterizzato da una crescita deludente in quanto il virus si potrebbe rivelare più difficile da controllare.

"Mentre la ripresa è in corso e lo scenario principale è relativamente favorevole, non siamo ancora al sicuro", ha detto il direttore generale della Bri Agustin Carstens.

La ripresa disomogenea potrebbe lasciare i Paesi emergenti ad affrontare le situazioni peggiori, soprattutto nello scenario di inflazione più elevata, dove le principali banche centrali come la Federal Reserve statunitense iniziano a cercare di alzare i tassi di interesse.

Carstens, governatore della banca centrale del Messico prima di entrare a far parte della Bri, ha detto che è salutare che alcuni mercati emergenti stiano già alzando i tassi in risposta all'aumento dell'inflazione, ma ha sottolineato che prevede che le economie avanzate aspettino un po' di tempo prima di farlo.

"Non sarebbe appropriato inasprire la politica monetaria oggi solo per ridurre l'inflazione misurata e sacrificare la ripresa dell'economia", ha detto Carstens a Reuters. "È qualcosa che (le principali) banche centrali vorrebbero fare oggi? Non credo".

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli