Riqualificazione M2 Milano, avvio lavori sull'asta martesana

Mda

Milano, 3 ott. (askanews) - Il Comune di Milano e Atm stanno realizzando interventi infrastrutturali per rinnovare completamente la linea 2 della metropolitana, soprattutto in termini di accessibilità e decoro della linea e delle stazioni: in particolare, in questi giorni partono i cantieri lungo l'asta Martesana nei comuni di Gorgonzola, Bussero, Cassina de' Pecchi, Gessate, Vimodrone, oltre che nella stazione di Cimiano. Nei giorni scorsi i sindaci dell'asta si sono incontrati con l'assessore alla Mobilità Marco Granelli, Città Metropolitana e Atm per concordare le attività di inizio cantiere che saranno oggetto di specifiche comunicazioni ai cittadini in ognuno dei comuni interessati.

"L'asta di Gessate sarà completamente rinnovata - ha spiegato Granelli -. Questo è l'atteso risultato di un grosso investimento e della collaborazione con i comuni interessati dalla tratta e Atm. Investire sulla qualità del trasporto pubblico consente di migliorare la mobilità e semplificare la vita dei cittadini in tutta l'area metropolitana".

Le opere sono finanziate complessivamente con sette milioni di euro, cinque dei quali provengono dal ministero delle Infrastrutture, un milione dal Comune di Milano e un milione dai comuni interessati. Inoltre Atm ha deciso di stanziare altri tre milioni di euro per la realizzazione di ulteriori lavori nelle stazioni di Gorgonzola, Bussero e Cassina de' Pecchi.

A Gessate verranno realizzati due ascensori al di fuori della linea di tornelli, esternamente alla stazione, così da consentire il collegamento tra il piano marciapiede e il piano mezzanino; due altri ascensori saranno collocati entro l'attuale linea dei tornelli per collegare direttamente il piano mezzanino sopraelevato al piano banchine. Dove le disponibilità lo consentiranno verranno inseriti nel tempo ulteriori interventi di adeguamento.

A Gorgonzola è previsto un ascensore di collegamento tra la zona esterna adibita a parcheggi e la banchina in direzione di Milano. L'ascensore permetterà inoltre il collegamento con la banchina lato Gessate attraverso il corridoio di collegamento sopraelevato; un secondo ascensore sarà realizzato all'interno del corpo stazione per permettere il collegamento dal piano banchina al piano mezzanino e al corridoio di collegamento tra banchine. A Bussero sarà costruito un sottopasso tra i lati nord e sud della stazione; inoltre è prevista la costruzione di un nuovo manufatto d'ingresso sul lato nord che ospiterà una nuova linea di tornelli, un gruppo scale e un ascensore di collegamento al nuovo sottopasso; infine, sul lato sud, un nuovo ascensore e scale fisse collegheranno il sottopasso alla banchina direzione Gessate. A Cassina de' Pecchi verranno realizzati due ascensori e due corridoi protetti, posizionati lungo le pareti esterne dell'atrio della stazione. A Vimodrone è prevista la realizzazione di due ascensori (dal piano mezzanino a ognuna delle due banchine) e di due rampe, una per ciascun lato, dal piano strada al piano mezzanino collocate lungo la recinzione della linea metropolitana. (segue)