A rischio accordo nucleare, Iran ricomincia ad arricchire uranio

Teheran, 5 nov. (askanews) - L'Iran ha dato il via ad una nuova fase, la quarta, del disimpegno dall'accordo sul nucleare, da cui gli Stati Uniti si sono ritirati quasi due anni fa.

Il presidente Hassan Rohani in un discorso in diretta sulla tv di Stato ha annunciato che Teheran ricomincerà ad iniettare uranio in 1.044 centrifughe e riattiverà 60 centrifughe avanzate nella centrale di Fordow, a sud di Teheran, violando i termini del Piano d'azione congiunto globale, nome ufficiale dell'accordo sul nucleare.

Lo stop all'arricchimento dell'uranio nello stabilimento di Fordow era uno dei punti cardine dell'accordo, in cambio del quale Teheran aveva ottenuto la cancellazione delle sanzioni. Ma il passo indietro degli Stati Uniti a maggio 2018 e il ripristino delle sanzioni hanno spinto l'Iran a riprendere gradualmente il suo programma nucleare.