Rischio focolaio, a Treviso non si gioca

·1 minuto per la lettura

Il presidente della LBA Umberto Gandini, in merito alla partita in programma questo pomeriggio tra De’ Longhi Treviso e Acqua S. Bernardo Cantù, valida per la quinta giornata del Campionato di Serie A, tenuto conto dell’obiettivo di ridurre il rischio di un potenziale focolaio che potrebbe già essere in atto e di tutelare la salute di atleti e staff tecnici delle due squadre coinvolte e degli arbitri, sentite le due società, sentiti altresì il Presidente della FIP e la Commissione Medica Scientifica della FIP, dispone il rinvio della partita medesima. Nei prossimi giorni saranno indicate le modalità di recupero della partita.