Rischio movida, il video shock della Regione Veneto

Il COVID-19 si combatte in ospedale, ma soprattutto fuori”. Così la Regione Veneto ha deciso di sensibilizzare la popolazione dopo gli assembramenti registrati nel weekend e le polemiche contro la movida, una campagna shock pubblicata sui social che, grazie anche all’utilizzo di immagini forti, ha l’obiettivo di mettere in guardia i veneti e non solo.

Il filmato contro la movida è emblematico e mira a sensibilizzare sui possibili rischi legati all’abbassamento della guardia. “Basta poco. Qualche centimetro in meno, una svista, una pacca sulla spalla, un saluto più caloroso, una risata innocente” recita la voce fuori campo mentre nel filmato si susseguono le immagini di giovani sorridenti e spensierati, con mascherine sotto il mento, mentre si godono l’happy hour. Ma dall’atmosfera felice si passa presto alle immagini di una terapia intensiva, con un messaggio ben chiaro: “Basta poco e tutto tornerà a fermarsi”.

"Happy Hour?", il video shock contro la movida in Veneto

Il video, che in poche ore ha raccolto reazioni e commenti sui social, si conclude con la domanda “Happy Hour?” per sensibilizzare sull’importanza del rispetto delle regole e del distanziamento per evitare nuovi contagi e il ritorno all’isolamento.