Rischio terza guerra mondiale, scende in campo la Cina: "Non la vogliamo"

·2 minuto per la lettura
Rischio terza guerra mondiale, scende in campo la Cina:
Rischio terza guerra mondiale, scende in campo la Cina: "Non la vogliamo" REUTERS/Ann Wang

Il rischio terza guerra mondiale si fa sempre più alto, secondo le parole della Russia. Interviene però la Cina che lancia un appello per un accordo di pace in Ucraina: lo ha reso noto il ministero degli Esteri. Lo riporta la Tass.

"La Cina non sta cercando la terza guerra mondiale", queste le parole del ministro degli Esteri cinese, mentre l'escalation diplomatica continua.

GUARDA ANCHE - Volodymyr Zelensky: il comico che è diventato presidente dell’Ucraina

"La Russia perde l'ultima speranza di spaventare il mondo per il suo sostegno all'Ucraina. Di qui il discorso sul 'reale' pericolo di una Terza Guerra Mondiale. Questo significa solo che Mosca avverte la sconfitta in Ucraina. Pertanto, il mondo deve raddoppiare il sostegno all'Ucraina in modo da farci prevalere e salvaguardare la sicurezza europea e globale". Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, ha risposto alle parole dell'omologo russo, Sergei Lavrov, che ieri aveva esortato l'Occidente a non sottovalutare gli elevati rischi di un conflitto nucleare sull'Ucraina e aveva detto di considerare la Nato impegnata "in sostanza" in una guerra per procura con la Russia attraverso la fornitura di armi a Kiev.

"Il pericolo è serio, è reale. Non si può sottovalutare" aveva detto ieri Lavrov, paragonando la situazione attuale a quella della cosiddetta crisi missilistica del 1962, ma il capo della diplomazia russa ha ricordato che "a quel tempo c'erano regole, regole scritte. Le regole di condotta erano molto chiare. Era chiaro a Mosca come si stava comportando Washington e Washington aveva chiaro come si stava comportando Mosca (ma) ora rimangono poche regole".

GUARDA ANCHE - Cina, l'incredibile preparazione al lockdown

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli