Riso sostenibile, Ue finanzia promozione riso Japonica

Red/Apa

Roma, 18 set. (askanews) - L'Ente Nazionale Risi insieme alla Casa do Arroz - Associação Interprofissional do Arroz e al Syndicat des Riziculteurs de France ha presentato un progetto risultato poi vincente nell'ambito del bando Chafea 2019. Il progetto, presentato lo scorso aprile dai tre partner, avrà una durata di 36 mesi e promuoverà il riso Japonica europeo in quattro dei principali paesi dell'Ue consumatori di riso (Italia, Portogallo, Francia e Germania), sottolineando la sua sostenibilità ambientale e i suoi molteplici utilizzi in cucina, ad esempio nella preparazione di risotto italiano, del portoghese arroz carolino e del francese bœuf à la gardianne.

Il budget specifico per la sostenibilità del riso Ue (tema C) è di 2,5 milioni di euro, il progetto proposto richiede un impegno finanziario di 1,496 milioni di euro a carico dei tre partner e sarà finanziato per l'80% dal programma Ue. "Un importante successo che rafforza gli strumenti e le capacità di comunicazione a beneficio del riso europeo e, in particolare, del riso coltivato nei tre paesi partner", commenta l'Ente Risi.

L'obiettivo è quello di sensibilizzare i consumatori dell'Ue sull'eccellente produzione europea di riso japonica grazie alle condizioni di coltivazione, del clima e del suolo, obiettivo originariamente promosso nell'ambito del "Forum sul settore del riso europeo" organizzato dall'Ente Nazionale Risi, giunto quest'anno alla sua terza edizione. Il consumo di riso Japonica dell'Ue e le importazioni da Paesi Terzi sono recentemente aumentati, aprendo una finestra di opportunità in un mercato con un elevato potere d'acquisto, sempre più maturo e che apprezza molto l'origine europea. Questo successo si aggiunge alla concessione della clausola di salvaguardia, che ostacola la concorrenza del riso proveniente dai Paesi Terzi al riso europeo.

Basandosi sulla qualità e la sicurezza alimentare, capisaldi della Commissione europea, le azioni definite nel progetto saranno suddivise in diversi pacchetti di lavoro, ognuno con diverse attività, adattate ai paesi coinvolti e che promuovono le caratteristiche organolettiche delle diverse varietà di riso Japonica. Il claim di comunicazione scelto dai partner è "Riso europeo sostenibile - non pensateci due volte".