Risparmio energetico, in Belgio le autostrade spengono le luci

Peak hour
Risparmio energetico, in Belgio le autostrade spengono le luci

Il risparmio energetico è ormai all'ordine del giorno. Dopo la decisione di Parigi, che ha spento tutti i monumenti principali, una nuova iniziativa per risparmiare elettricità arriva dal vicino Belgio. Tuttavia, non manca lo scetticismo.

VIDEO - Crisi del gas, tutti i trucchi per risparmiare suggeriti dall'ENEA

Le bollette si fanno sempre più salate, in Italia e non solo. La crisi energetica mette in crisi l’economia di famiglie e imprese e molti Paesi pensano a misure per aiutare i propri cittadini. Così in Italia il Ministero della Transizione ecologica ha pubblicato il Regolamento per "realizzare da subito risparmi utili". In Belgio, invece, si spengono le luci delle autostrade. La decisione coinvolgerà nelle ore notturne le principali autostrade della Vallonia, regione nel Sud del Belgio.

LEGGI ANCHE: Crisi energetica, la proposta della Svizzera: “Fate la doccia in coppia”

L’obiettivo è risparmiare energia e lo spiega Phillipe Henry, vice governatore della Vallonia. “Chiaramente siamo in una situazione complicata in cui l'energia è davvero molto costosa. Tutto ciò che può essere fatto per ridurre i consumi aiuterà ad alleviare questa crisi energetica”, ha dichiarato.

LEGGI ANCHE: Inflazione, ecco le città dove i prezzi salgono di più

Le misure, tuttavia, non sono ancora finite. “Dobbiamo porre in atto altri risparmi, nei negozi, probabilmente spegnendo di notte alcune delle luci di grande impatto delle insegne luminose. Penso che, solo sommando gli sforzi, le azioni che possiamo intraprendere avranno un impatto davvero importante”, ha precisato.

GUARDA ANCHE - Falsi miti sul risparmio energetico in casa, sfatiamone 4

Come reso noto da Sofico, la società che gestisce 2.700 km di autostrade e strade statali nella regione, lo spegnimento riguarderà 20.000 dei 25.000 punti luce collocati lungo la linea autostradale. Il buio calerà alle 22 e proseguirà fino alle 5 del mattino. Si stima una riduzione del consumo di elettricità pari a 2.670 MWh l'anno, che corrisponde a circa 400.000 euro.

LEGGI ANCHE: Allarme sul prezzo del pane: mai così caro nell'Unione Europea

Non sono mancati però i malumori. La decisione di spegnere l’illuminazione durante le ore più buie si teme possa rappresentare un serio rischio per camionisti e automobilisti.