Rissa alla Camera, Fico si scusa con gli studenti in visita

webinfo@adnkronos.com

"Ho voluto scrivere personalmente ai ragazzi che ieri hanno assistito agli inaccettabili disordini durante l'esame del decreto Sisma. Con loro mi sono scusato per quelli che sono episodi che non devono più ripetersi". Lo scrive il presidente della Camera, Roberto Fico, su Fb postando la lettera inviata a studenti e professori che ieri si trovavano in visita nell'aula di Montecitorio al momento della rissa in aula durante i lavori.  

"Condotte inaccettabili e ingiustificabili che saranno valutate rigorosamente dall'Ufficio di Presidenza della Camera", si legge nella lettera di Fico. "Ci tengo a precisare che si tratta di episodi occasionali che non rappresentano in alcuna misura la quotidiana dialettica che caratterizza questa Istituzione".  

"Confido che la visita di ieri vi abbia comunque consentito di conoscere da vicino la nostra istituzione, di comprenderne i complessi procedimenti attraverso i quali si assumono decisioni destinate a incidere sulla vita della collettività. E di maturare la consapevolezza che la Camera dei deputati è casa vostra, la casa di tutti i cittadini e cittadine italiane".