Rissa durante un ricevimento per una cresima e una comunione

Carabinieri
Carabinieri

Stavano festeggiando una cresima e una comunione a Brindisi, in una sala ricevimenti a San Vito dei Normanni, quando una ventina di persone hanno iniziato ad insultarsi e anche a picchiarsi.

Brindisi, rissa al ristorante tra gli invitati a una cresima e a una comunione

Una ventina di persone sono state coinvolte in una maxi rissa, avvenuta in una sala ricevimenti di San Vito dei Normanni, in provincia di Brindisi. Ci sono stati tre arresti con le accuse di rissa aggravata, lesioni colpose e resistenza a pubblico ufficiale. Secondo le prime ricostruzioni, nel ristorante c’erano due tavolate diverse che stavano festeggiando separatamente una comunione e una cresima. Improvvisamente è nata una discussione molto animata e la situazione è degenerata, tanto che dagli insulti si è passati alle mani con tanto di posati, piatti e bicchieri che sono volati per tutto il ristorante. Sono stati chiamati i carabinieri della compagnia di San Vito Dei Normanni.

L’intervento dei Carabinieri

Sono stati contattati i Carabinieri, ma quando i militari sono arrivati gli animi non si sono placati e la rissa e andata avanti anche davanti ai loro occhi. Un uomo è finito agli arresti domiciliari e un aktro con obbligo di dimora, piantonato all’ospedale Perrino, in quanto ferito. Il pm che si occupa del caso è Gualberto Buccarelli della Procura di Brindisi. Il giudice è Alessandra Almiento del Tribunale. La prossima udienza si terrà il 16 giugno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli