Rissa su Twitter tra esperti. Massimo Clementi contro Ranieri Guerra

Esplode la rissa sui social tra esperti. Oggetto del contendere, la querelle sul virus più "buono" o meno, e sul rischio di seconda ondata in autunno. A scambiarsi parole pesanti sono il virologo dell'università Vita-Salute San Raffaele di Milano Massimo Clementi, e il direttore aggiunto dell'Oms Ranieri Guerra. Tutto nasce da un commento a un post dello stesso Clementi, nel quale una lettrice sottolineava come Guerra avesse smentito di aver paragonato, intervenendo ad Agorà, la possibile seconda ondata di Covid a quella, che ci fu, della Spagnola.

L'esperto Oms ha replicato seccamente: "Basta aprire la pagina di Agorà e ascoltare. No?? Troppo difficile per alcuni immagino". Al che è intervenuto Clementi: "Ranieri Guerra sei un saccente. Non puoi insultare chi parla con te. Ma chi ti credi di essere? Ripeto, chi ti credi di essere?". Durissima la replica di Guerra: "Io non sono nessuno. Lei che insulta invece è qualcuno...da cui guardarsi. Torni nelle fogne". Al che, Clementi ha chiuso cosi': "Ranieri Guerra sei troppo nervoso. Di quanto hai appena scritto risponderai legalmente".

Uno scambio di battute clamoroso, tra due degli esperti più ascoltati sull'emergenza Covid: uno, Clementi, che da settimane sostiene, insieme a diversi altri colleghi con cui ha condiviso un manifesto, che la malattia si è attenuata. L'altro, Guerra, che nello stesso periodo ha sempre avvertito dei rischi ancora sul campo, raccomandando di mantenere tutte le precauzioni.

Nel pomeriggio, quest'ultimo ha scritto un commento a un post del virologo Guido Silvestri, anche lui come Clementi sulla linea degli "ottimisti" (non a caso cura tutti i giorni su Facebook la rubrica 'Pillole di ottimismo'), cercando di gettare acqua sul fuoco: "È un vero peccato che un uomo e uno scienziato del calibro innegabile del prof. Clementi si sia però anche lanciato in gratuiti insulti personali che non hanno alcun senso. Non capisco quali siano e se ci siano motivazioni che mi sfuggono e temo che sia forse (spero) chi gli cura i social media che è andato oltre a sua insaputa. Almeno questo è quello che mi auguro data la stima profonda che nutro nei suoi confronti".

Rimane sulle sue posizioni invece Clementi, che scrive: "Posso accettare questo commento da un membro dell'Oms? Premetto che non lo ho insultato, ma gli ho chiesto ragione di un comportamento irriguardoso verso una signora. Se la filosofia della Commissione tecnico scientifica Cts è quella di Ranieri Guerra ce lo facciano sapere per favore". Il tutto, seguito e commentato da centinaia di lettori, schierati naturalmente con uno o con l'altro, e con illustri esperti, dallo stesso Silvestri a Roberto Burioni, che hanno cercato di rasserenare gli animi. Finora invano.