Ristocall: la startup che trova dipendenti nel food in 60 secondi

·2 minuto per la lettura
featured 1396999
featured 1396999

Roma, 23 giu. (askanews) – Dal bar sotto casa fino al ristorante per la cena fuori: secondo l’ultimo report di Confcommercio il settore della ristorazione vale 46 miliardi di euro, con oltre 300mila imprese attive e più di un milione di dipendenti. “Ristocall” è la startup, accelerata da LVenture Group, che mette rapidamente in contatto personale certificato e referenziato con le imprese del settore food.

Lanciata negli ultimi mesi, Ristocall si è subito distinta durante la pandemia, aiutando molti ristoratori a trovare personale durante un periodo molto delicato per il settore.

Lorenzo Pinto, Ceo di Ristocall: “Ristocall è una piattaforma che mette in contatto i titolari del mondo della ristorazione con i professionisti per prestazioni a chiamata, all’ultimo minuto. Mettiamo i titolari nelle condizioni di trovare dipendenti nel giro di 60 secondi che sono disponibili a lavorare nel locale in determinati giorni”.

“Dopo un primo periodo con il lockdown abbiamo avuto grosse limitazioni; in seguito alle riaperture Ristocall sta crescendo in modo molto veloce. I titolari stanno avendo molte difficoltà nella ricerca di personale e la piattaforma sta aiutando in modo sostanziale molti locali nella ricerca di personale e per tornare operativi al 100%”.

Dopo aver partecipato a LUISS EnLabs, il Programma di Accelerazione di LVenture Group, ed aver spostato la sede nell’Hub di LVenture presso la Stazione Termini, oggi la piattaforma Ristocall si è trasformata in un asset digitale usato da centinaia di imprenditori in tutta Italia per cercare personale professionista in vista delle riaperture.

Ecco come funziona: “E’ una piattaforma dove il professionista si registra, compila il proprio profilo, può richiedere le recensioni, le caratteristiche del professionista. Dall’altra parte il titolare si può iscrivere sulla piattaforma e cercare in maniera attiva determinati professionisti seguendo determinati requisiti”.

Con l’obiettivo della internazionalizzazione: “Abbiamo raggiunto più di mille titolari, stiamo crescendo del 20% ogni settimana. Abbiamo più di 5mila professionisti che continuano a iscriversi per cercare offerte lavorative migliori e per spostarsi anche in Italia”. “Un obiettivo principale è portare Ristocall in città molto grandi. Stiamo lavorando a Roma, ci piacerebbe portare Ristocall a Londra e Berlino”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli