Ristoranti fino alle 22 in zona gialla, bocciato emendamento FdI

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Ristoranti aperti fino alle 22 in zona gialla, bocciato l'emendamento di Fratelli d'Italia. A quanto si apprende infatti da fonti parlamentari, è stato respinto in Commissione I, Affari Costituzionali del Senato, l'emendamento che chiedeva di lasciare aperti, in zona gialla, bar, ristoranti, gelaterie, pub e pasticcerie fino alle ore 22. Sull'emendamento si sarebbero astenute Lega e Fi, mentre hanno votato contro le altre forze di maggioranza.

"Bocciato in Commissione Affari costituzionali in Senato l'emendamento di Fratelli d'Italia con cui si chiedeva la riapertura serale, nel pieno rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza, dei ristoranti in fascia gialla e per quelli in fascia arancione almeno fino a pranzo. E' l'ennesima conferma che questo governo e questa maggioranza procedono in perfetta continuità con il Conte bis. Tante chiacchiere e pochi fatti, si continua ad andare avanti a colpi di Dpcm, di chiusure e divieti. Invece, Fratelli d'Italia chiede che finalmente si dia un segnale di discontinuità al Paese, alle imprese e agli italiani che su ristori, rimborsi continuano a registrare rinvii e promesse mancate. Ecco, oggi il voto in Commissione svela la verità, altro che governo Draghi questo non è che il Conte ter". Lo dichiarano il senatori di FdI e vicepresidente del Senato, Ignazio La Russa e il capogruppo di Fratelli d'Italia al Senato, Luca Ciriani.