Ristoranti, a Roma Nova: cucina internazionale in tempo pandemia

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 25 gen. (askanews) - Nonostante la crisi della ristorazione dovuta alle restrizioni imposte dalla pandemia, gli imprenditori continuano a scommettere: apre i battenti oggi nella Capitale "Nova-attimi di gusto", a pochi passi da Piazza Fiume, snodo storico tra i quartieri Pinciano e Salario. Il concept è un'idea da due giovani romani, imprenditori nel settore della ristorazione, che hanno portato avanti questo nuovo progetto senza lasciarsi scoraggiare dalle attuali difficoltà. Pe ora si apre nel rispetto delle attuali normative, e quindi potenziando al massimo il takeaway e le consegne a domicilio. Appena possibile la formula sarà invece all day long, prevendendo dunque un servizio al tavolo per colazione, brunch, pranzo, merenda, aperitivo, cena e after dinner.

"Questo è un momento socioeconomico complicato per tutti - spiegano gli imprenditori - ma noi lo viviamo anche come una occasione per reinventarsi. Non ci fermiamo di fronte alle difficoltà: anzi, senza distrarci da ciò che accadeva intorno, abbiamo creato un concept innovativo, formato un team giovane e molto motivato. Oggi siamo pronti per aprire ed affrontare questa sfida".

La cucina è affidata a Salvatore De Luca, giovane di origini campane formatosi nelle cucine di numerose città europee: suo il compito di dare vita ad un'offerta food&drink la cui parola d'ordine è contaminazione. Un menu dal sapore internazionale, con tocchi esotici nella ricerca di nuove rivisitazioni in chiave moderna. Dai bagel al chimichurri passando per tapas, fish and chips, udon, hamburger ma anche pulled pork e gli italianissimi tonnarelli alla Nerano.