Ristoranti romani a Milano: dove mangiare i piatti della Capitale

ristoranti romani milano

La dicotomia tra Milano e Roma c’è sempre stata, soprattutto perché ognuna delle due città rivendica il primato di essere la più importante d’Italia. C’è un punto, però, sul quale sembrano essere tutti d’accordo ed è rappresentato dalla cucina. Negli ultimi anni infatti sono tanti i ristoranti romani che hanno trovato casa a Milano e ogni sera sono pieni di clienti meneghini ben contenti di gustarne le specialità. Di seguito, allora, i migliori ristoranti romani a Milano.

Ristoranti romani a Milano: i 4 più buoni

I patti della tradizione romana sono tantissimi. Carbonara, cacio e pepe, amatriciana, trippa alla romana, puntarelle e l’elenco sarebbe ancora molto lungo. Trovare chi esegue questi piatti a regola d’arte a Milano non è facile ma abbiamo selezionato i quattro ristoranti romani migliori della città per proporveli. Ecco i locali che non rinunciano al gusto e all’abbondanza tipici della Capitale ma a Milano.

Felice a Testaccio

Testaccio è uno dei quartieri più popolari di Roma e la trattoria Felice a Testaccio, che si trova in via Del Torchio 4, rappresenta sicuramente la cucina romana più verace e tradizionale. Il locale ha aperto da poco e propone in menù tutti i piatti tipici della cucina della Capitale, dall’abbacchio alle puntarelle senza tralasciare la coratella e i numerosi primi di pasta che hanno reso celebre la cucina romana nel mondo: cacio e pepe, amatriciana, carbonara, gricia e così via. Non mancano i secondi, principalmente di carne, come l’abbacchio allo scottadito, i saltimbocca alla romana, oppure stuzzicherie come i supplì filanti di riso. Per accompagnare questa robusta cucina ci sono vini bianchi, rosati e rossi laziali ma pure provenienti da altre regioni d’Italia. È possibile prenotare.

Ponte Milvio

A Porta Venezia si trova l’osteria romana Ponte Milvio che è un piccolo gioiellino casereccio nella modernità di Milano. Appena si entra nel locale si viene accolti in questo ambiente rustico fatto di tavoli di legno, tovaglie di cotone a quadretti, fiasche appese al soffitto. In menù i piatti della tradizione che seguono la stagionalità. La caratteristica dell’osteria sono i piatti abbondanti, ricchi di condimento, da accompagnare a vini genuini e locali che riportano al clima delle fiaschette laziali. Fra le specialità da provare la trippa alla romana, carciofi alla giudea, gnocchi alla romana, pasta e fagioli. Buona anche la carta dei dolci che propone specialità con la panna romana ma anche pasticceria secca e torte fatte in casa come la crostata di fichi e il tiramisù alla romana. Il locale accetta le prenotazioni. Prima della cena vi consigliamo di andare in uno dei locali migliori per l’aperitivo a Porta Venezia.

Cacio & Pepe Bottega Romana

L’interno di questo locale, che si trova a via Augusto Anfossi, è molto romantico e vintage, proprio come il suo gemello che si trova a Parigi. Anche in questo caso, nel puro rispetto della tradizione romana, i piatti sono molto abbondanti e si possono gustare tutte le ricette più tipiche della cucina laziale. Il punto forte del locale sono le materie prime che vengono direttamente dal territorio romano: il lardo è solo quello di Colonnata, il guanciale quello originale, la porchetta dei Castelli Romani. Fra le specialità da provare ci sono i carciofi alla giudea, l’abbacchio allo scottadito, tutti i primi della tradizione. Una menzione speciale per i fiori di zucca imbottiti di mozzarella e alici, un piatto povero della tradizione romana ma davvero molto gustoso. Si consiglia la prenotazione.

Giulio Pane e Ojo, dal 1999

L’ultimo dei locali romani a Milano assolutamente da provare è Giulio Pane e Ojo. Il locale ha aperto i battenti nel 1999 per opera del capostipite David Ranucci che oggi ha passato il testimone da oste ai figli Matteo, David e Claudia che si alternano fra la sala e la cucina con l’aiuto del nipote Marco. Qui non c’è spazio per l’innovazione perché il menù prevede i più tipici piatti della tradizione romana. Fra le specialità che meritano sicuramente un assaggio l’abbacchio con i carciofi, le puntarelle, la cicoria condita con aglio e olio, i bucatini all’amatriciana. A pranzo il menù cambia e diventa a prezzo fisso, potendo scegliere fra diversi primi e secondi, sempre della tradizione romana. Fornita la cantina di vini laziali con i quali accompagnare primi e secondi. Il locale accetta prenotazioni.