Ristoratore dei Parioli in piazza: chiediamo di sopravvivere

·1 minuto per la lettura
Ristoratore dei Parioli in piazza: chiediamo di sopravvivere
Ristoratore dei Parioli in piazza: chiediamo di sopravvivere

Roma, 28 ott. (askanews) – In mezzo ai partecipanti della manifestazione dei ristoratori “Siamo a terra”, promossa da Fipe Confcommercio in Piazza del Pantheon a Roma, si notava subito per l’eleganza. Poi qualcuno ha cominciato a dire: “Quello è Bassetti, del ristorante ‘Molto’ ai Parioli”. Il signor Alessandro Bassetti ci ha spiegato cosa pensa delle nuove restrizioni che impongono la chiusura di bar e ristoranti alle 18:

“Chiediamo che sia concessa a questa tipologia di attività, alla ristorazione, e tutto ciò che è connesso e annesso, la sopravvivenza. In questo caso si sta distruggendo, senza motivo valido, perché non dà nessun beneficio nella lotta alla pandemia, si sta distruggendo la categoria”.

“Noi per tenere aperto alcune migliaia di euro al giorno, dipende dal tipo di azienda, pensi che nella struttura di Molto ci sono 3.000 lampadine”, ha aggiunto.

“Chiudendo peggiora la situazione, i ristoranti sono luoghi molto ordinati, sanificati, si sta lì e non ci si ammala. Io non ho contato un contagio, né del personale, né dei dipendenti etc.”, ha concluso.