Ristorazione stellata in Emilia Romagna, vale 98 mln di euro -2-

Red/Apa

Roma, 16 set. (askanews) - Nello specifico dell'indagine, emerge come vi siano differenziazioni tra le due tipologie di ristoranti: da un lato quelli "stellati Michelin" e, dall'altro, i "Bib Gourmand", riconoscimento che identifica quei locali in grado di proporre un'esperienza gastronomica piacevole a un prezzo inferiore ai 32 euro (35 nelle città capoluogo e nelle località turistiche più importanti), per un menu completo.

Ecco allora che, per quanto riguarda i ristoranti stellati, la quota di clientela internazionale è pari al 37%: si tratta di clienti provenienti soprattutto dalla Francia (21,9%), dal Regno Unito (ambedue al 10,9%), dalla Svizzera, Germania, Paesi Bassi, Giappone, etc. Attualmente i maggiori indici di crescita di clientela si manifestano dalla Cina, Francia, Usa, Paesi Bassi, etc. Una quota, quella dell'internazionalizzazione della clientela, che nei Bib Gourmand scende al 10,2%.

Nel 2018 i Bib Gourmand regionali hanno ospitato 683.718 clienti, con una media/cliente per ogni ristorante pari a 21.366 ospiti annui, mentre i ristoranti stellati hanno accolto, sempre nel 2018, 166.566 clienti, per una media/cliente annua per singolo ristorante pari a 7.241. L'essere poi inseriti come ristoranti all'interno del circuito mondiale della Guida rossa, porta un valore medio quantificabile nel 27,8% del fatturato per i ristoranti stellati, mentre questa quota/fatturato scende al 13% per i Bib Gourmand.

"Di certo - segnala Massimo Feruzzi, amministratore unico di JFC e responsabile della Ricerca - l'elemento di maggior rilievo che emerge dalla rilevazione diretta è quello legato all'indotto generato sul territorio. Infatti ogni ristorante Michelin genera un beneficio medio per il territorio pari a 862 mila euro, grazie a una spesa extra ristorante di ogni singolo ospite pari a 113,90 euro. Tali ristoranti stellati creano in regione un valore economico complessivo pari a 37 milioni di euro, tra diretto e indotto. Alto anche il valore economico complessivo generato dai Bib Gourmand, che tocca i 52 milioni di euro, grazie a un fatturato indotto sul territorio pari a 882 mila euro come valore medio per ogni ristorante, e una spesa extra per cliente quantificabile in 41,30 euro".