Ristori, blocco licenziamenti, Alitalia, ex Ilva: tutti i dossier a rischio

Giuseppe Colombo
·Business editor L'Huffington Post
·2 minuto per la lettura
Conte Gualtieri (Photo: ANSA)
Conte Gualtieri (Photo: ANSA)

L’impatto della crisi di governo sulle partite economiche del Paese va calibrato sull’esito della stessa crisi. Un conto è un mini rimpasto, un altro è uno stravolgimento della squadra dei ministri. Un’altra storia, ancora, se ci sarà una nuova maggioranza o un avvicendamento a palazzo Chigi. In senso opposto se lo strappo di Matteo Renzi dovesse rientrare allora l’impatto sarebbe minore, addirittura nullo in caso di una tregua con Giuseppe Conte a stretto giro. Ma molti dossier hanno scadenze imminenti. Non possono cioè aspettare i tempi della crisi. A iniziare dai nuovi aiuti da destinare alle attività colpite dalle restrizioni anti Covid.

Arriva la nuova stretta, ballano 25-30 miliardi di aiuti

Il 16 gennaio, tra tre giorni, scatteranno nuove restrizioni. Dieci Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano sono “a rischio alto”. Rischiano di finire in zona arancione. Alcune di queste, come la Lombardia, in zona rossa. Di fatto è una nuova serrata per bar, ristoranti, negozi e per tutte le attività non essenziali. Quindi incassi e fatturati in picchiata. Servono nuovi soldi. E poi - almeno questo è l’obiettivo annunciato dal Governo - bisogna dare una sorta di conguaglio a tutte le attività per le perdite registrate nel 2020. Lo scostamento di bilancio, che il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha assicurato di portare giovedì sul tavolo del Consiglio dei ministri, al momento ha una dote di 24 miliardi. Ma non è escluso che si arrivi a 30 miliardi. Lo scostamento, però, va votato dal Cdm. Poi la richiesta di autorizzazione andrà in Parlamento, che si esprimerà il 20 gennaio. E poi servirà un nuovo Consiglio dei ministri per dare il via libera al decreto Ristori 5, il provvedimento che prenderà forma con i soldi messi a disposizione dallo scostamento. Per chiudere questa partita si arriver...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.