Ristorytelling. La saga dei Ristori al quarto capitolo

Gabriella Cerami
·Politics reporter, L'Huffington post
·2 minuto per la lettura
(Photo: Antonio Masiello via Getty Images)
(Photo: Antonio Masiello via Getty Images)

Ristori Quater. Il nome già la dice lunga. La narrazione continua, non si è fermata ai primi tre provvedimenti, ora si è arrivati al quarto decreto che il governo approva per stanziare risorse da destinare alle attività colpite dalle chiusure a causa del Covid. Dopo i 10 miliardi già varati si arriva così a 18 miliardi in totale.

Tra le misure sul tavolo del Consiglio dei ministri c’è un pacchetto di rinvii delle scadenze fiscali del 30 novembre e la possibilità di dilatare i debiti fiscali, nonché un’indennità da 1.000 euro per i lavoratori stagionali del turismo, dello spettacolo e degli stabilimenti termali, e da 800 euro per i co.co.co. dello sport. Poi è previsto lo stop alle ganasce, ovvero il blocco di pignoramenti e fermi amministrativi per chi chiede una dilazione dei ‘debiti fiscali’ per “comprovate” difficoltà economiche. Si è arrivati per tappe a qualcosa che si spera sia definitivo e soprattutto capace di dare una mano alle imprese in difficoltà senza bisogno di ulteriori rimbocchi.

Toppe sull’emergenza pandemica, mentre nella maggioranza e nel Governo si discute, quando non si litiga, su emendamenti alla manovra, Mes, Recovery Fund, con il sottofondo minaccioso per il dibattito politico sul rimpasto nell’esecutivo.

Scoppia ad esempio la grana della patrimoniale dopo che una parte di Leu ela minoranza del Pd hanno presentato un emendamento alla legge di bilancio che approderà in Aula alla Camera. Insorge il Movimento 5 Stelle, ma anche nelle altre forze politiche del governo giallo-rosso la discussione è accesa. “La patrimoniale non esiste con il Movimento al Governo. Il programma del Movimento è sempre stato chiaro su questo”, scrive Stefano Buffagni e a stretto giro ecco anche Luigi Di Maio: “Leggo dell’iniziativa parlamentare di qualcuno che vorrebbe introdurre u...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.