I risultati del test ISET® mostrano un sostanziale miglioramento nella diagnosi precoce del cancro alla prostata grazie all'individuazione di cellule tumorali circolanti con elevato PSA

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

PARIS, 28 ottobre 2020 /PRNewswire/ -- Rarecells Inc. (USA), azienda leader nella biopsia liquida, è lieta di annunciare che i ricercatori del National Institute of Integrative Medicine di Melbourne, Australia, hanno ottenuto dei risultati straordinari in un gruppo di pazienti australiani di sesso maschile sottoposti al test ISET® per la diagnosi precoce del cancro alla prostata tramite l'identificatione di cellule tumorali circolanti (CTC) con elevato PSA (antigene prostatico specifico).

L'articolo scientifico pubblicato nella rivista Frontiers in Oncology (articolo), mostra che il test per il cancro alla prostata basato sulle CTC isolate dalla tecnologia ISET® e identificate per via immunicitochimica (ICC) con marcatore PSA, ha un valore predittivo positivo (VPP) di circa 99% e un valore predittivo negativo (VPN) del 97%, dimostrandosi così un test di screening per il cancro alla prostata più affidabile del normale test basato sul solo PSA tramite esame del sangue (VPP = 25%; VPN = 15,5%).

Il cancro alla prostata è la seconda neoplasia più frequente nella popolazione maschile in tutto il mondo e la quinta principale causa di morte per patologie tumorali. A causa della limitata sensibilità e specificità del test PSA standard, ogni anno viene effettuato un numero consistente (quasi il 75%) di biopsie della prostata non necessarie, generando costi e sofferenze evitabili.

«Questo nuovo test non invasivo basato sulla tecnologia ISET® permette di ottenere una diagnosi precoce del cancro della prostata più accurata rispetto al normale test standard basato su PSA. Migliorare la precisione dei test di diagnosi precoce del cancro potrebbe ridurre il numero di biopsie non necessarie.» ha affermato Karin Ried, Prof.ssa Associata Direttrice del Dipartimento di Ricerca e Responsabile della Sperimentazione del NIIM.

Davide Bréchot, vicedirettore e direttore tecnico di Rarecells, ha commentato: «Questi primi dati ottenuti dal NIIM grazie alla tecnologia ISET® aprono la strada verso test di screening del cancro alla prostata più affidabili, portando così a interventi più rapidi sul piano terapeutico e riducendo tutte le costose, dolorose e non necessarie biopsie alla prostata. Questi dati vanno ad aggiungersi all'insieme delle evidenze già pubblicate sull'eccellenza della tecnologia ISET® nella diagnosi e gestione del cancro».

Il test ISET® è stato validato da oltre 85 pubblicazioni scientifiche indipendenti su 3.400 pazienti oncologici e oltre 1.200 soggetti non oncologici (cfr. www.rarecells.com). Il metodo dimostra un'efficacia senza precedenti nell'isolare e caratterizzare le CTC singole e aggregate in cluster.

Info su RARECELLS (www.rarecells.com)

Rarecells sviluppa test diagnostici innovativi e di grande valore nel campo della biopsia liquida e della diagnosi precoce dei tumori. L'azienda è l'unica licenziataria del portafoglio brevetti ISET® di proprietà dell'Università Paris Descartes, dell'INSERM e dell'Assistance Publique-Hôpitaux de Paris (AP-HP).

Logo - https://mma.prnewswire.com/media/1280816/Rarecells_Diagnostics_Logo.jpg

Contatti: contact@rarecells.com