Rita Dalla Chiesa contro chef Rubio: “Vergognati per la tua pochezza”

Rita Dalla Chiesa contro chef Rubio

Pierluigi aveva 34 anni ed era originario di Pozzuoli. Due colpi sparati con la sua pistola di ordinanza lo hanno ucciso. L’agente è stato colpito “al lato sinistro del petto e all’addome”, si legge nel comunicato della questura. Tre invece i colpi con cui è stato ucciso il collega 31enne Matteo Demenego. “Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedono nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra”. Queste le parole del famoso chef all’indomani dei drammatici fatti di Trieste. Immediata la polemica. Salvini e la Meloni lo hanno subito attaccato, ne è seguita la risposta del fratello di una delle vittime, che lo ha messo duramente in guardia. Ora Rita Dalla Chiesa contro chef Rubio scaglia parole dure e di poca stima.

Rita Dalla Chiesa contro chef Rubio

“Adesso basta con questa storia della mancanza di preparazione dei nostri ragazzi delle Forze dell’Ordine”. Comincia così il messaggio scritto su Twitter da Rita Dalla Chiesa, la quale menzionando chef Rubio ha aggiunto: “Se mai ti capiterà di essere minacciato pesantemente da qualcuno, difenditi da solo, visto che di loro non ti fidi. Vergognati per la tua immensa pochezza”. La critica prosegue: “Sapesse almeno cucinare…”, ha scritto rivolgendosi ancora a Rubio.

Rita Dalla Chiesa contro chef Rubio

A far infuriare la figlia del generale vittima di mafia Carlo Dalla Chiesa sono state le parole scritte su Twitter dallo chef: “Per servire il Paese (i cittadini, no i coglioni che vi mandano a morire) bisogna essere dei virtuosi. Viverla come missione e non come lavoro, essere impeccabili, colti, preparati fisicamente e mentalmente così da gestire qualsiasi imprevisto. I colpevoli sono sopra non sotto”.

Rita Dalla Chiesa contro chef Rubio