Rita Pavone a Domenica In: “A Sanremo ho preferito mettermi in gioco”

Rita Pavone

Ospite nello speciale Domenica In, è arrivata diciassettesima nella classifica finale del Festival della Canzone Italiana: parliamo di Rita Pavone. Nonostante il risultato, per lei standing ovation nel programma di Mara Venier.

Rita Pavone a Domenica In parla di Sanremo

Accolta da una standing ovation a Domenica In, Rita Pavone si è dichiarata dopo il risultato ottenuto nella 70esima edizione del Festival di Sanremo. Nonostante la sua canzone, “Niente (Resilienza 74)” sia già ascoltatissima in radio, per lei solo il 17esimo posto in classifica. Ma, come rivela, per questa esperienza non aveva nessuna aspettativa: “Non mi aspettavo niente in realtà, perché la vita mi ha insegnato che gli esami non finiscono mai”, dice la diva della musica italiana. E continua: “Io so quello che ho fatto, ma so che ogni volta bisogna mettersi in gioco […] ho preferito mettermi in gioco, e poi – conclude – con questa canzone di mio figlio…”. Ma il pubblico è simbolo di come la cantante sia rimasta sempre nel cuore degli italiani. Applausi fragorosi per lei in sala, che ringrazia: “amo questo mestiere lo amo troppo, sul palcoscenico mi sento a casa mia, grazie di cuore”.

Rita Pavone, obiettivo giovani

Ciò che è certo riguardo alla partecipazione di Rita Pavone al Festival della Canzone Italiana è che la cantante ha conquistato una nuova fetta di pubblico. L’edizione 2020 di Sanremo, infatti, ha ottenuto un record di ascolti per quanto riguarda i giovanissimi: la fascia 15-24 anni ha superato il 60%. Partecipare al Festival le è servito per farsi conoscere da un pubblico più giovane, che altrimenti avrebbe ignorato l’esistenza di una grande donna della musica italiana. Una donna che si può considerare vincente, nonostante la classifica, per essersi messa in gioco.