Ritiro Usa da Iraq, Baghdad conferma: ricevuta lettera "firmata" -2-

Fth

Roma, 7 gen. (askanews) - "Era una lettera ufficiale con il layout tradizionale", ha insistito Adel Abdel Mahdi aggiungendo che era stata data loro una prima versione tradotta in arabo, che presentava errori e che una seconda versione, corretta, era stata quindi rispedita. La lettera in questione recitava: "Rispettiamo la vostra decisione sovrana che ordina la nostra partenza", riferendosi a un voto di domenica al parlamento iracheno che esortava il governo a espellere le truppe straniere dall'Iraq. Il parlamento ha reagito alla morte del generale iraniano Qassem Soleimani, architetto della strategia iraniana in Medio Oriente, ucciso venerdì da un missile lanciato da un drone americano a Baghdad.

Secondo il segretario alla Difesa americano Mark Esper, gli Stati Uniti vogliono ridispiegare le proprie truppe in Iraq ma che non lasceranno il Paese. "Non è stata presa alcuna decisione di lasciare l'Iraq. Punto", ha detto ai giornalisti il capo del Pentagono.