Rito iniziazione squadra di rugby: morto 19enne

rito iniziazione rugby

Doveva essere un rito goliardico, un momento per stare in compagnia con i nuovi amici e conoscersi meglio, invece si è trasformata in una tragedia. La cerimonia di iniziazione di una squadra di rugby inglese finisce come peggio non si potrebbe. Un ragazzo di 19 anni è morto, probabilmente per il consumo di troppo alcool.

Samuel Potter, 19 anni, è stato trovato morto in una casa a Linden, Gloucester, città del Sud Ovest dell’Inghilterra a causa di una intossicazione da alcol. Il 19enne era una promessa del rugby e uno studente molto apprezzato. Avrebbe dovuto iniziare a giocare nella sua nuova squadra di rugby a breve, ma purtroppo non sarà così. Samuel si era trasferito da poco al college ed era entusiasta della sua nuova avventura sportiva. Era un giocatore promettente ed è stato descritto come uno studente modello.

Rito iniziazione squadra di rugby

Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, il ragazzo avrebbe partecipato a una specie di rito di iniziazione che consisteva nel bere molti alcolici. Evidentemente però la situazione è sfuggita di mano e i bicchieri di alcol ingurgitati sono diventati decisamente troppi. Il giovane si è sentito male ed è andato in coma etilico senza che nessuno dei presenti lanciasse un allarme o si prendesse cura di lui.

Per questo la famiglia del giovane Samuel chiede che venga fatta giustizia. Certamente, le autorità competenti, interrogheranno coloro che erano insieme al ragazzo durante la serata in cui si è verificata la tragedia per cercare di stabilire come sono andate veramente le cose.