Ritorna il condono per Ischia, ma i maldipancia pentastellati restano tutti

Gabriella Cerami

La vetta pi羅 alta della giornata si tocca quando prende la parola Massimo Margiotta, senatore lucano del Pd. Che declama in maniera stentorea: "Solo a parlare di condono mi viene da vomitare". I senatori del Movimento 5 Stelle scattano. C'癡 un'escalation di fischi, urla e "buhhhh", il momento pi羅 agitato dello scontro in aula. Ma ecco che Margiotta si calma, si guarda intorno, aspetta. Poi con tono di voce piatto completa la frase: "Sono le parole del ministro dell'Ambiente Sergio Costa". Nell'altra met� dell'emiciclo cala un silenzio imbarazzato. Il tasto dolente 癡 stato toccato. Perch矇 sul condono di Ischia, uno dei tanti articoli del decreto emergenze, i pentastellati faticano a esaltarsi. Quando prende la parola Vito Crimi a nome del governo, i battimani sono incerti e stentati.
C'癡 un problema politico, e uno molto pi羅 pratico di tenuta della maggioranza. Marted穫, in commissione, il voto contrario di Gregorio De Falco e l'astensione di Paola Nugnes hanno contribuito a mandare sotto i gialloverdi. E si teme anche per la norma che consente un aumento delle sostanze tossiche nei fanghi sversati. Il clima 癡 elettrico. I membri dell'esecutivo eletti a Palazzo Madama precettati. Ci sono i ministri Gian Marco Centinaio, Danilo Toninelli, Giulia Bongiorno, Barbara Lezzi e Erika Stefani. I sottosegretari Maurizio Santangelo e Andrea Cioffi. � pura psicosi. Bongiorno, Centinaio, Lezzi, Stefani e Toninelli corrono nell'emiciclo, nonostante formalmente siano in missione (come solitamente avviene per i membri del governo).
La grande paura dei numeri si risolve in una bolla di sapone. Gli emendamenti passano tutti congruenti al parere del governo. Ma per la prima volta nella storia della legislatura le lucine che si illuminano sui banchi della maggioranza non sono uniformi. Ecco che De Falco e Lello Ciampolillo votano con il Pd su Ischia, ripetutamente. La Nugnes tiene convintamente le braccia conserte, Elena Fattori, insieme ad altri tre colleghi, 癡 lontana...

Continua a leggere su HuffPost