Ritorno all'inferno

webinfo@adnkronos.com

Dal temporale al sole cocente, dal vento freddo al calore infernale. Una campana anticiclonica di origine atlantica ha infatti invaso nuovamente il nostro Paese, garantendo maggior stabilità atmosferica e di nuovo bel tempo a cominciare dalle regioni settentrionali con temperature via via più calde. Dopo la brevissima tregua dei giorni scorsi, spiegano quindi gli esperti de ilmeteo.it, ora la pressione è tornata rapidamente ad aumentare su tutta l'Italia. E con essa anche le temperature. 

Il team del meteo.it avverte inoltre che le giornate di oggi, mercoledì 31 luglio, e giovedì 1° agosto saranno le più calde di questa settimana, soprattutto sulle regioni centro-meridionali, a causa dell'espansione verso queste aree dell'anticiclone africano. In questo frangente si potranno raggiungere picchi di 40°C nelle aree interne della Puglia, della Sicilia e nell'area più meridionale della Sardegna. Ma i 37-38°C saranno diffusi su molte zone del Sud, in particolare nell'entroterra. Lungo i litorali infatti, i valori termici saranno mitigati della brezze marine e non si raggiungeranno picchi così elevati. Sul resto d'Italia, grazie a correnti più miti atlantiche e a qualche temporale pomeridiano, il clima si manterrà nettamente più consono alla stagione con valori intorno ai 32-34°C, senza afa. L'Italia centrale farà invece da linea di confine fra il bollente Sud e il mite Nord. Sulle regioni centrali dunque, avremo massime di poco superiori a quelle del Nord con valori altresì in aumento ma senza particolari eccessi.