Ritrovati i sette corpi e i resti dell'elicottero scomparso

no credit

AGI - Fra i resti dell'elicottero ritrovato questa mattina sul monte Cusna, fra le province di Reggio Emilia e Modena, sono stati individuati i corpi dei sette uomini che si trovavano all'interno del velivolo al momento dello schianto. A renderlo noto i soccorritori che per primi sono riusciti ad arrivare sul posto della tragedia e confermato dalla Prefettura di Modena.

L'elicottero, partito dall'aeroporto di Tassignano (Lucca) alla volta del Veneto, è precipitato nei pressi del torrente Lama ad una altezza di quasi 2.000 metri dal livello del mare. Non si esclude che anche gli altri due corpi dei sette dispersi si trovino fra le lamiere del velivolo.

Chi sono i 7 che erano a bordo

Sono sette le persone che si trovavano all'interno dell'elicottero disperso da giovedì mattina nel viaggio fra l'aeroporto di Tassignano (Lucca) e il Veneto e i cui resti sono stati rinvenuti nella tarda mattinata di oggi sul monte Cusna, sull'Appennino Tosco-Emiliano fra le province di Modena e Reggio Emilia.

Le sette persone sono il pilota veneto Corrado Levorin e sei passeggeri tutti imprenditori e manager stranieri. Si tratta di quattro turchi e due libanesi: Kenar Serhat, Cez Arif, Ilker Ucak, Erbilaltug Bulent, Chadi Kreidy e Tarek El Tayak.

"Siamo andati sul posto e abbiamo trovato tutto bruciato. L'elicottero e' all'interno di una valle vicino ad un ruscello". A raccontarlo un operatore di bordo dell'Aeronautica militare intervenuto questa mattina nella zona del monte Cusna, sull'Appennino Tosco-Emiliano.

"La zona - ha aggiunto il militare - è difficile da raggiungere con il verricello".

Un video che mostra l'elicottero in difficoltà nella bufera di vento e pioggia in cui si è ritrovato giovedì mattina poco prima di scomparire dai radar. E' stato inviato ai propri familiari da uno dei passeggeri dell'elicottero disperso sull'Appennino tosco-emiliano al confine fra le province di Lucca e di Modena.

Il breve filmato di pochi secondi sarebbe stato spedito al figlio da uno dei due passeggeri di nazionalità libanese che si trovavano a bordo del velivolo. Il filmato mostra l'elicottero mentre affronta una tempesta di pioggia e fulmini, ma al momento non è stato diffuso nè pubblicato perchè oggetto di indagini da parte della magistratura.

La Procura della Repubblica di Lucca ha avviato una inchiesta sull'elicottero scomparso. L'ipotesi di reato avanzata dagli inquirenti sarebbe quella di disastro colposo. Al momento non vi sarebbero iscritti sul registro degli indagati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli