Ritter sport: entro il 2025 arriverà alla neutralità climatica

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 20 apr. (askanews) - Dal cacao 100% certificato sostenibile alla neutralità climatica entro il 2025. Ritter Sport, appartenente all'azienda familiare tedesca Alfred Ritter GmbH & Co. KG, punta a raggiungere la neutralità climatica a livello di intera filiera entro il 2025. L'impatto che la produzione di cioccolato può avere sul clima e sull'ambiente è infatti un tema fondamentale per il terzo brand europeo nel segmento delle tavolette di cioccolato.

Infatti, la riduzione dell'energia elettrica necessaria alla produzione e della CO2 immessa nell'ambiente sono degli impegni concreti: già dal 2002 la sede di Waldenbuch, in Germania, è stata dotata di un impianto fotovoltaico di cogenerazione che fornisce il 30% dell'energia elettrica e il 70% dell'energia termica, consentendo un risparmio annuo di circa 12.000 MWh di energia primaria, pari al taglio di circa un milione di litri di olio combustibile e delle conseguenti emissioni nell'ambiente. L'energia solare viene convertita in energia elettrica dai circa 1.000 moduli fotovoltaici posti sul tetto del sito produttivo, mentre il restante fabbisogno energetico aziendale viene coperto da energia verde proveniente dalla centrale elettrica di Schönau. Oltre all'utilizzo di sole fonti energetiche rinnovabili e quindi ottimizzare la domanda di energia, l'obiettivo di ridurre il più possibile le emissioni di CO2 viene perseguito attraverso numerosi progetti e investimenti tecnologici per garantire l'efficienza produttiva.

Nel 2018 Alfred Ritter GmbH & Co. KG è stato il primo produttore di cioccolato a poter vantare l'approvvigionamento di solo cacao 100% certificato sostenibile per l'intera produzione. La sostenibilità della famiglia Ritter non è solo ambientale, ma è anche sociale. Nel 2012, anno del centenario dell'azienda, Ritter Sport ha avviato un grande progetto agroforestale nel Sud-Est del Nicaragua con la creazione della piantagione sostenibile di cacao "El Cacao": 2.500 ettari, tra le più grandi aree di coltivazione di cacao al mondo, coltivati seguendo gli standard ambientali e sociali che consentono la certificazione secondo UTZ o Rainforest Alliance.

Sviluppato secondo criteri di agricoltura integrata, il programma è iniziato con il rimboschimento di una vasta area a maggese finalizzato a invertire i processi in corso di erosione e isterilimento del suolo fertile, creando così le condizioni per rigenerare la biodiversità e favorire la crescita della Theobroma cacao. In aggiunta, sono stati stretti accordi di partnership a lungo termine per la fornitura di cacao con organizzazioni di produzione e con i loro piccoli produttori locali in Ghana, Costa d'Avorio, Nigeria, Perù e Nicaragua. Per oltre il 64% del suo approvvigionamento di cacao, Ritter sostiene le organizzazioni di produzione attraverso programmi individuali per sviluppare la loro situazione ecologica, economica e sociale.