Rituccia dal vinci-Salvini ora no-vax: "Sempre con lui, l'hanno costretto al vaccino"

·3 minuto per la lettura

"Luca Morisi mi era sembrato un ragazzo pieno di energia e di vita, è stato gentile con me, mi ha parlato del suo lavoro e mi ha pure accompagnato all'aeroporto". La Bestia di Salvini, finita al centro delle cronache per la rovinosa caduta del suo inventore finito al centro di una storia di droga, negli anni, ha saputo dispensare anche carezze e riconoscimenti social. Come nel caso di 'Rituccia' Rita Serritiello, la ragazza di Battipaglia, che nel febbraio 2018 era stata premiata al primo concorso del 'VinciSalvini' - ideato proprio dal guru mantovano - vincendo a colpi di like una foto-trofeo con Matteo Salvini.

La ventinovenne campana, un profilo social da quasi influencer ("le mie pagine vengo viste da tante persone, su Instagram ho 10mila seguaci ma sono veri, mica io me li compro come fanno altri...") si ricorda bene di Morisi e degli altri dello staff social. "Quando ho letto la notizia ci sono rimasta, lui mi è sembrato uno aperto e umile, non un drogato, certo qualcosa di vero ci sarà, se ci sono di mezzo i carabinieri", dice all'AdnKronos l'ex vincitrice del concorso sulla 'Bestia'. Rita, nel 2019, dopo l'exploit social era addirittura finita in un video-spot della Lega, a fianco del Capitano, per lanciare un nuovo gioco, incassando oltre 2 milioni di visualizzazioni in meno di una settimana. "Sono stata la donna più invidiata e odiata d'Italia", disse subito dopo la trasferta romana, a fine marzo del 2019, in occasione delle riprese per lo spot.

Ora a 29 anni ("festeggiati senza green pass a Capri lo scorso settembre in un 5 Stelle") ha lasciato perdere l'idea di aprire un suo bar a Salerno: "Sa - spiega - mio marito lavora da qualche anno in una azienda di autotrasporti, abbiamo chiuso la tabaccheria a Battipaglia, e io ho realizzato il mio piccolo sogno, nella mia villetta ho aperto una asilo per animali domestici, cani e gatti, è questo quello che mi piace fare". "La televisione l'ho lasciata perdere, è un ricordo dei miei 18 anni, non ho più fatto provini, ora vivo a pieno la mia vita matrimoniale", spiega contenta, lei che vanta(va) anche tante foto social da teenager alla moda e tanti scatti sotto i palchi leghisti.

I contatti con i ragazzi dello staff social di Salvini sono quasi un ricordo: "Li ho sentiti un paio di volte l'anno scorso, un mio amico voleva fare avere delle mozzarelle per Salvini". Salvini che resta il suo politico di riferimento: "Ma io - ci tiene a precisare all'Adnkronos - sono una no-vax convinta, sono sicura che a lui lo hanno costretto a farsi il siero, io non credo al vaccino, a un rimedio che mi da' una botta di vita e mi fa campare cento anni, anzi, ci tengo a ricordare chi è morto a causa del vaccino, a chi ha avuto effetti collaterali tremendi, come nel caso della donna con il fuoco di Sant'Antonio, o chi si prende ischemie e trombosi". Poi torna alla sua attività di oggi: "Brayan non ti ci mettere pure tu", dice rivolta a uno dei suoi cani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli