Riunione a Palazzo Chigi, rinviate cartelle esattoriali

·2 minuto per la lettura
rinvio cartelle esattoriali
rinvio cartelle esattoriali

Stop del blocco dei licenziamenti per i settori in ripresa e rinvio delle cartelle esattoriali al prossimo 31 agosto. Questi i punti salienti discussi durante la riunione della cabina di regia che si è tenuta a Palazzo Chigi. La via scelta dal Governo è stata quella di procedere per gradi. Stando a quanto appreso da ANSA, gli interventi che dovrebbero essere a breve attuati “si reggeranno su due gambe”. Salvo alcune eccezioni verrà posto fine al blocco dei licenziamenti che verranno tuttavia prorogati al 31 ottobre per tutti i comparti legati all’industria tessile, della moda, calzaturiera e della pelletteria.

Rinvio cartelle esattoriali, fine del blocco dei licenziamenti

Stando a quanto emerso dal vertice a Palazzo Chigi la fine del blocco dei licenziamenti dovrebbe dunque interessare tutti quei settori che stanno vivendo un momento di ripresa come ad esempio il settore manifatturiero o edilizio ad eccezione appunto del tessile.

Ed è proprio per i settori in crisi che sarà prevista la cassa covid. Inoltre per tutte le aziende in crisi che ne faranno richiesta, dovrebbero essere previste 13 settimane di Cigs gratuita. Quest’ultima verrà in particolare messa a disposizione per tutte quelle realtà che hanno terminato gli ammortizzatori sociali. Previsti inoltre sei mesi di cassa integrazione destinati al comparto aereo.

rinvio cartelle esattoriali, proroga fino al 31 agosto

Per ciò che riguarda lo stop dell’invio delle cartelle esattoriali, stando a quanto si apprende da Palazzo Chigi, è stata disposta la proroga per altri due mesi vale a dire fino al prossimo 31 agosto.

Rinvio cartelle esattoriali, ripresa a luglio dei versamenti per IVA e forfettari

Contestualmente alla fine del blocco dei licenziamenti e alla proroga dell’invio delle cartelle esattoriali per altri due mesi è stata posto fine al blocco dei versamenti relativi al saldo del 2020 e all’acconto del 2021 per partite IVA e forfettari. Tale blocco previsto inizialmente al 30 giugno è stato prorogato al prossimo 20 luglio. Non saranno infine aggiunti altri interessi.

Rinvio cartelle esattoriali, Brunetta: “Nostra volontà difendere i settori in crisi”

A fornire ulteriori dettagli su quanto deciso durante il vertice di Palazzo Chigi è il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta che nel corso di un evento organizzato dal Circolo Esperia ha dichiarato: “Oggi abbiamo deciso di porre fine blocco dei licenziamenti, pur con una serie di eccezioni legate ai settori più in crisi. Denota la nostra volontà di tornare al mercato e alla fisiologia, ma difendendo i settori più in crisi”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli