Rivelate oggi le prime immagini del Sole dalla Solar orbiter

Pdf
·1 minuto per la lettura

Milano, 16 lug. (askanews) - Le agenzie spaziali americana ed europea, NASA ed ESA, rilasceranno oggi i primi dati acquisiti dalla sonda Solar Orbiter, missione congiunta euro-americana per studiare il Sole. Il briefing verr trasmesso in diretta streaming sul sito web della NASA alle 14 (ora italiana). A met giugno 2020, la Solar Orbiter ha effettuato il suo primo passaggio ravvicinato del Sole dopo il lancio del 9 febbraio, accendendo per la prima volta tutti e 10 i suoi strumenti contemporaneamente. Questo flyby ha permesso di scattare le immagini del Sole pi vicine mai effettuate finora. Durante la presentazione, gli esperti della missione discuteranno di ci che queste immagini in primo piano rivelano sulla nostra stella, incluso ci che possiamo imparare dalle nuove misurazioni di particelle e campi magnetici che partono dal Sole. L'Italia, grazie all'Agenzia spaziale italiana (Asi) uno dei 18 Paesi del mondo che ha contribuito a realizzare gli strumenti e le apparecchiature della sonda Esa Solar Orbiter. Sono italiani, infatti, l'esperimento Metis; un coronografo per osservare con attenzione la corona solare, SWA (Solar Wind Analyser), una suite di 4 sensori dedicati allo studio del vento solare, la DPU (Data Processing Unit), cuore e cervello di SWA e il software per STIX, strumento che rileva l'emissione di raggi X dei brillamenti solari. Thales Alenia Space, poi, ha realizzato lo scudo termico con tecnologia "Solar black", in titanio e Fosfato di calcio, per sopportare gli oltre 500 gradi a cui esposto il lato della navicella rivolto verso il Sole, mentre Leonardo ha fornito due sensori di assetto stellare.