Rivendevano le auto prese a noleggio, scoperta truffa milionaria a Palermo

·1 minuto per la lettura

AGI - Smantellato un sistema di truffe alle società di noleggio a Palermo, arrestato l'organizzatore e sequestrate 52 auto, tra cui una Maserati Levante e diverse Audi, e oltre 820 mila euro.

Il blitz è dei finanzieri del Comando provinciale di Palermo che hanno dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere e di sequestro preventivo emessa dal gip su richiesta della procura nei confronti del responsabile di truffa, appropriazione indebita, autoriciclaggio e falso in atto pubblico.

È emerso che l'indagato, attraverso alcune società di mediazione a lui intestate, era solito noleggiare auto da società presso i principali aeroporti dell'Isola, o in grandi città come Palermo, Catania, Napoli, Roma e Torino.

Le auto, una volta noleggiate, attraverso una serie di atti di vendita falsi, venivano reimmatricolate a suo nome o a nome delle due società a lui riconducibili, e poi rivendute a concessionarie gestite da terzi. 

In questo modo, l'organizzatore della truffa incamerava cospicui guadagni illeciti derivanti dalla rilevante differenza tra il costo del noleggio (pagava solo le prime rate) e il ricavo della successiva rivendita dell'auto a prezzo di mercato del seminuovo.

Ricostruite ben 52 episodi di appropriazione indebita di auto di grossa cilindrata. Il gip ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere e disposto il sequestro finalizzato alla confisca dei beni e delle disponibilità finanziarie fino alla concorrenza del valore del profitto illecito.

Inoltre, è stato disposto il sequestro impeditivo della società intestata all'indagato e utilizzata per compiere i falsi passaggi di proprietà nonché il sequestro preventivo dei 52 veicoli, tra cui una Maserati Levante e diverse Audi, rivenduti presso i concessionari acquirenti in buona fede a cui sono stati lasciati in giudiziale custodia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli