Riviera Romagnola, itinerari in bici tra natura e bellezze

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 ago. (askanews) - Una serie di itinerari in bicicletta per andare alla scoperta di luoghi poco conosciuti della Riviera Romagnola, lontano dalla movida o dalle città più visitate.

Le proposte sono raccolte da Rivieradibellezza.it, il sito dedicato al turismo esperienziale nella Riviera Adriatica, realizzato da Adrias Online, l'azienda di Marketing e Comunicazione verticale sul turismo. I contributor che curano il progetto turistico hanno preso la propria bicicletta e sono partiti alla scoperta degli itinerari più affascinanti, dai quali godere di scorci inediti della riviera Romagna, dall'Emilia alle Marche fino all'Abruzzo.

Il cicloturismo è indiscusso protagonista delle vacanze degli italiani; sul sito i principali percorsi da fare in Riviera sono indicati completi di tutti i dettagli informativi interessanti, compresi il grado di difficoltà del percorso, la bici consigliata e le coordinate GPS. Arricchisce le informazioni anche la presenza di consigli e alcune curiosità di impronta più turistica.

Abruzzo. La Via Verde : la ciclabile della Costa dei Trabocchi Pedalare a pochi metri dal mare immersi nella natura della costa abruzzese, è possibile lungo la Via Verde, un percorso ciclopedonale che attraversa la Costa dei Trabocchi, sospeso tra mare, cielo e montagna a difficoltà bassa, adatto a tutti i ciclisti, esperti e non; perfetto anche per le famiglie con bambini.

Il percorso è lungo 42 km ma in piano, attraversa gallerie ombreggiate e colli. La strada si estende da Ortona a San Salvo Marina, con i caratteristici Trabocchi in legno che spuntano dal mare. Non c'è una bici specifica adatta a questo tragitto; inoltre segnaliamo che tanti ex benzinai si sono trasformati in ciclofficine per consentire ai turisti gite in serenità. Uscendo dalla ciclabile, si trovano dei bei ristorantini dove provare le specialità tipiche della costa abruzzese. A S.Vito Marina un'ottima idea è pranzare sospesi sull'acqua, in uno dei tanti Trabocchi che sono anche ristoranti.

Emilia Romagna. Parco Delta del Po Per i ciclisti più esperti, la Riviera offre l'itinerario del Parco Delta del Po, nel ravennate, un percorso di 94 km dalle molte anime: naturalistica, storica e artistica. Strade bianche e sterrate per un terzo, 30km di piste ciclabili, lunghi rettilinei e una pendenza vicino allo zero. Il consiglio, data la lunghezza da mediofondo, è di percorrerlo con una bici gravel o mtb, meglio se elettrica.

Emilia Romagna. Da Cesenatico a Sorrivoli in bici: tra spiaggia e borghi. E se il punto di partenza di un percorso cicloturistico fosse una città dedita al ciclismo? Ecco un itinerario di 64 km ad anello che tocca diversi borghi nell'entroterra e luoghi caratteristici, il cui punto di partenza e arrivo è Cesenatico. Questo percorso è rivolto a tutti gli appassionati della bici, anche se richiede una discreta preparazione perché presenta alcuni tratti brevi e intensi in salita. Un consiglio? Meglio puntare su una e-bike, una MTB o Gravel.

Marche: il tour dei quattro castelli su due ruote Due sono i luoghi nell'Adriatico dove è possibile trovare piccole spiagge, macchia mediterranea e paesaggi rurali e tutte e due sono nelle Marche: uno nei pressi di Ancona, sul Monte Conero, l'altro a Pesaro, nel Parco Naturale del Monte San Bartolo. L'itinerario "Tour dei 4 castelli", è un percorso ad anello di 52 km che corre lungo il parco del San Bartolo, sulla famosa strada "Panoramica" che collega Gabicce a Pesaro, passa per borghi che dominano il versante marino più naturale dell'Adriatico e una volta arrivati a Pesaro torna verso il punto di partenza toccando altri luoghi caratteristici dell'entroterra. Per le persone del posto, il Parco del San Bartolo rappresenta una via di fuga dalla quotidianità, e per i turisti che immaginano una riviera adriatica fatta di lunghe spiagge sabbiose, è una piacevole novità. Qui escursioni, sport e natura sono ingredienti tipici. Casteldimezzo, Castello di Fiorenzuola, Castello di Granarola e Castello di Gradara sono i quattro castelli che è possibile scoprire lungo il percorso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli