Roberta Beta truffata a Capodanno: “Vaff***lo ai truffatori”

roberta beta

L’ex gieffina Roberta Beta è stata truffata proprio nel periodo di Capodanno. La donna, intervistata dal Corriere del Veneto, ha raccontato di aver prenotato una villa a Cortina per trascorrere l’ultimo dell’anno in compagnia di familiari e amici. Arriavata a destinazione, però, ha scoperto che il loro alloggio era solo frutto della fantasia di un farabutto.

Roberta Beta truffata a Capodanno

Roberta Beta è stata vittima di un truffatore che ha cercato di rovinarle il Capodanno. L’ex gieffina aveva deciso di trascorrere l’ultimo dell’anno a Cortina con familiari e amici. Qualche settimana fa ha deciso di prenotare una villetta sul sito Booking.com, piattaforma dove milioni di persone sclegono ogni giorno strutture ricettive, e non si aspettava di incappare in una vera e propria truffa. Roberta, dopo aver pagato la caparra ed essere arrivata quasi a destinazione, ha scoperto di aver fatto affari con un farabutto. Intervistata dal Corriere del Veneto, ha dichiarato: “Diversi giorni fa individuo questa bella villa su Booking.com, prendo contatti con la persona che se ne occupa per accordarmi per l’affitto. Seguo tutta la procedura del caso, bonifico di acconto compreso e lunedì sera ci mettiamo in viaggio. Una coppia di amici che doveva trascorrere le feste con noi arriva prima a Cortina e recatisi nel luogo dove doveva esserci la villa non trova nulla. Mi allertano e cerco di contattare il responsabile che comincia ad essere molto vago: ci dice che ci saremmo visti in un determinato punto della città, ci indica anche il tipo e il colore dell’auto. Alla mia richiesta di invio della posizione Gps precisa del luogo, mi risponde con una foto generica della zona”. Insomma, la Beta si è resa conto che l’uomo con il quale aveva preso accordi altro non era che un truffatore. Ovviamente, Roberta ha subito cercato assistenza su Booking.com che le ha offerto un alloggio sostitutivo. Ma anche su questo punto, l’ex gieffina ha avuto qualcosina da ridire.

La rabbia di Roberta

Roberta è, giustamente, molto amareggiata per quanto successo e ha dichiarato che ha intenzione di andare fino in fondo a questa faccenda. Stando a quanto dichiarato, infatti, il truffatore in questione è presente spesso sul web e lei non sarebbe la prima vittima dei suoi giochetti. La Beta ha proseguito: “Di fronte a tanta vaghezza mi insospettisco e comincio ad incalzarlo, ma lui e sempre più vago. Fino a quando non sparisce del tutto, non prima di essersi sincerato se noi avessimo effettuato il bonifico. Poi più nulla, telefono muto. Mi sono fidata perché Booking.com risulta essere uno dei migliori siti di questo genere, ma di fronte alla mia segnalazione si è limitato a rispondere con un messaggio che mi offriva aiuto per cercare un’altra sistemazione. Che ho trovato solo grazie all’intervento della mia amica Maddalena Meyneri, organizzatrice di Cortinametraggio. Sono molto amareggiata e voglio andare fino in fondo. Questa persona che ha truffato me appare molte volte su internet. Credo che vada fermata con tutti i mezzi a disposizione”. Insomma Roberta non ha rinunciato al suo Capodanno in montagna, ma ha denunciato il fattaccio alle forze dell’ordine. Attraverso il suo profilo Instagram, poi, ha voluto ‘ringraziare’ il truffatore in questione. A didascalia di un’immagine che la ritrae a Cortina si legge: “E vaffa**ulo ai truffatori!”.