Roberta Lombardi, M5s: "A Roma, Gualtieri unica via possibile"

·2 minuto per la lettura
(Photo: Alessandro Serrano'Alessandro Serrano' / AGF)
(Photo: Alessandro Serrano'Alessandro Serrano' / AGF)

Pur avendo ottenuto a Roma “risultati importanti in grado di dare un segnale di discontinuità rispetto al passato”, “numeri alla mano, il responso del primo turno di queste elezioni amministrative è inequivocabile: i cittadini non ci hanno riconfermato la stessa fiducia”. Ne va preso atto ma c’è “anche il dovere di continuare a lavorare bene per questa città e per il Paese”, soprattutto in vista delle sfide per Roma, “dalla candidatura per Expo 2030 e agli obiettivi globali di sostenibilità dell’Agenda Onu 2030″.
Lo scrive in un intervento su La Stampa Roberta Lombardi, assessore M5s alla regione Lazio. “Abbiamo bisogno non solo di un progetto valido ma anche di un interlocutore degno”, che secondo Lombardi è Roberto Gualtieri, “già ministro in un Governo sostenuto anche dal M5S e proveniente da una forza progressista con la quale già stiamo portando avanti, a più livelli, diversi esempi concreti di governo”.
Michetti invece, per Lombardi, è “rimasto prigioniero del claim elettorale ‘Michetti chi?’ senza essere riuscito a porre all’attenzione pubblica nessun reale contenuto programmatico”.
Questo “non significa che si può dare un’indicazione di voto al ballottaggio, perché i cittadini non sono delle mandrie al pascolo - sottolinea - ma è comunque possibile dare vita ad un progetto comune, forte, rivoluzionario anche nella sua proposizione: alla luce del sole, con azioni e nomi precisi, a partire dai 15 municipi di Roma, garantendo così ai cittadini sin dall’inizio totale trasparenza sul programma e la squadra che dovrà realizzarlo”. Alla sindaca uscente, Virginia Raggi, “propongo quindi di scendere dal balconcino e venire in mezzo a noi per continuare a parlare ai cittadini di Roma, soprattutto a quelli che non ci hanno votato, del progetto 5stelle e di quel laboratorio di convergenza con le forze progressiste su temi concreti già sperimentato, laddove possibile, e rivelatosi finora vincente”. Se “c’è una scelta che in questo momento sa di coraggio è quella grazie alla quale dall’io passiamo al Noi”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli