Roberto Burioni: "La scelta è tra vaccinarsi o acquisire l’immunità infettandosi. E questo ha un prezzo"

·1 minuto per la lettura

“In questo momento la scelta non è tra vaccinarsi o non vaccinarsi. Con un virus così contagioso la scelta è tra vaccinarsi o acquisire l’immunità infettandosi, con tutto ciò che ne consegue. Il problema dei non vaccinati potrebbe infine risolverlo il virus. Peccato però”. A scriverlo sul suo profilo Twitter è Roberto Burioni. Un commento che accompagna una notizia: l’ex consigliere comunale e militante No Green Pass Fabio Tuiach è risultato positivo dopo aver preso parte alle proteste di Trieste.

Burioni non vede alternativa: chi non si vaccina non è protetto dal virus e dunque è destinato a infettarsi. Anche l’infezione favorisce gli anticorpi che dovrebbero tenere alla larga il covid, ma in questo caso svilupparsi comporta conseguenze e rischi anche mortali. 

“Prof ma è vero che il virus si diffonde anche attraverso gli idranti?” scrive qualcuno tra i commenti al tweet. Il riferimento è alle dichiarazioni di Tuiach, rilasciate in un post su Facebook. Il contagio, sostiene lui, sarebbe da attribuirsi agli idranti utilizzati dalla polizia per liberare il presidio dei manifestanti al porto: “Sono rimasto tutto il giorno fuori bagnato. Credo che con la temperatura di Trieste a fine ottobre è impossibile non prendere un malanno in questi casi”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli