Roberto Maroni a 1/2h in pi羅: "Se M5s infiltra furbetti il Governo rischia"

Huffington Post

"Salvini sta gestendo un dossier complicatissimo come quello sull'immigrazione con determinazione e con forza, quelle che andavano fatte, con l'appoggio del governo e del premier. Se Mattarella non ha detto nulla sul caso Aquarius, vuol dire che Salvini non ha fatto nulla contro le convenzioni internazionali. Sta facendo le cose giuste, e pu簷 dare inizio a una riforma vera sugli accordi che regolano la gestione dell'immigrazione". Cos穫 Roberto Maroni ospite di Lucia Annunziata a "In 1/2 h in pi羅".

Poi Maroni ha aggiunto: " Se il premier Conte riuscir� a mettere in agenda la riforma degli accordi che regolano l'immigrazione e i rapporti con i paesi terzi, si potrebbe dare inizio a una svolta vera con una riforma non tanto della convenzione di Dublino, che c'entra poco perch矇 riguarda i richiedenti asilo, ma dell'approccio all'immigrazione che 癡 lasciato alla competenza dei singoli stati membri. Potremo dire che quello che 癡 avvenuto con Aquarius ha cambiato la storia dell'Europa. E sarebbe davvero ora".

Maroni ha anche spiegato il suo punto di vista circa la politica messa in atto dal ministro dell'Interno: "Salvini non lo fa per prendere voti, non ci sono neanche elezioni importanti in vista, lo fa perch矇 ci sono due strade: o andare a Bruxelles e cercare di convincere gli altri Paesi a fare questa riforma, oppure la prova di forza istituzionale, un apparente ossimoro, per cui ti metto dinanzi a un fatto compiuto, cara Europa, e ti voglio costringere, se non riesco a convincerti, a fare questa riforma. Visto che con la trattativa non si 癡 risolto nulla in 15 anni, vediamo quest'altra strada. Ora ci sono anche Paesi che la pensano come noi, ci possono essere le condizioni per andare nella direzione giusta". E poi ha aggiunto: "Se al Consiglio europeo Conte ci va accompagnato da Salvini, potrebbe servire".

Secondo Maroni, sempre sul tema immigrazione, gli Stati membri dovrebbero "cedere un po' di sovranit� e accettare la responsabilit� e...

Continua a leggere su HuffPost