Roccatti (Anafe): nuovi prodotti per diminuzione fumatori

featured 1615791
featured 1615791

Roma, 1 giu. (askanews) – “Quanto emerso dall’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità rende evidenti due cose: il fallimento delle politiche

sanitarie degli ultimi vent’anni e l’avversione verso il mondodella sigaretta elettronica e dei liquidi da inalazione, partendodall’errato presupposto che la cessazione – e quindi il rischio zero – sia l’unica soluzione”. Lo ha detto Umberto Roccatti, Presidente di ANAFE (l’Associazionenazionale dei produttori di fumo elettronico), durante la puntataodierna di Largo Chigi, il talk di The Watcher Post condotto dalDirettore Piero Tatafiore.

“C’è un piano dell’UE che prevede che entro il 2040 la percentuale di fumatori nei paesi dell’Unione debba passare dal25% al 5%. Un obiettivo che però gli stati membri fanno fatica aperseguire. Come è possibile raggiungere questi numeri, senzacambiare nulla, se negli ultimi 20 anni la percentuale di

fumatori è rimasta oltre il 20% e anzi in alcuni Stati è aumentata? E’ evidente che oggi la principale soluzione sono iprodotti a rischio ridotto perché è scientificamente provato che sono del 95% meno nocivi per l’utilizzatore”, ha concluso Roccatti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli