Rocco Casalino, benvenuto tra le élite

L'Espresso

Rocco Casalino, capo ufficio stampa e portavoce del presidente del Consiglio, guadagna 169mila euro lordi annui. Più del premier Giuseppe Conte. Stessa cosa accaduta ai tempi di Matteo Renzi, con il suo portavoce Filippo Sensi che percepiva l'identico stipendio di Casalino. Lo riporta un articolo pubblicato sull'Espresso.

Lo stipendio di Rocco Casalino si compone di tre voci: 91mila euro di trattamento economico fondamentale a cui si aggiungono 59mila euro di emolumenti accessori e 18mila di indennità. Per un totale, appunto, di poco inferiore ai 170mila euro annui. Una cifra assai più alta di quella che spetta allo stesso Presidente del Consiglio Giuseppe Conte il quale, non essendo deputato, deve accontentarsi di 114mila euro lordi all'anno.

L'espresso poi riporta gli stipendi del resto dello staff

Secondo solo a Casalino, ma comunque meglio remunerato di Conte, è Pietro Dettori, altro big della comunicazione 5 stelle e fedelissimo di Davide Casaleggio. Per lui, assunto nella segreteria del vicepremier Luigi Di Maio come "responsabile della comunicazione social ed eventi" ci sono 130 mila euro annui. Vicecapo di quella stessa segreteria è Massimo Bugani, 80 mila euro all'anno, altro nome di rilievo della galassia pentastellata. I due sono infatti tra i quattro soci dell'associazione Rousseau che gestisce le piattaforme del Movimento 5 Stelle ed è diretta emanazione della Casaleggio associati (il fondatore è Gianroberto Casaleggio e l'attuale presidente è il figlio Davide).

Leggi l'articolo integrale su L'Espresso

Continua a leggere su HuffPost