Rocco Siffredi replica a Selvaggia Lucarelli: “Il sesso non è il male”

rocco siffredi

Qualche giorno fa, Selvaggia Lucarelli si è scagliata contro Rocco Siffredi. Motivo di tanto astio è l’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, dove l’ex pornostar ha fatto una confessione bollente e allo stesso tempo davvero macabra. Dopo le critiche della giornalista de Il Fatto Quotidiano, Rocco ha deciso di replicare.

Il racconto bollente di Rocco

Nell’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, Rocco Soffredi ha dato il meglio di sé. L’ex pornostar, ospite del salotto di Carmelita insieme al figlio Lorenzo, ha rivelato di aver avuto un rapporto orale dopo il funerale della madre. Se il racconto si fosse fermato qui, non ci sarebbe stato nulla di tanto sconvolgente, d’altronde ognuno può sfogare le proprie emozioni, sia positive che negative, come più preferisce. Rocco, però, ha voluto rivelare che la ‘donzella’ con la quale si è lasciato andare all’improvvisa passione era un’amica della defunta madre. Ecco le parole utilizzare da Siffredi: “La signora mi ha stretto e mi ha detto siediti su queste gambe, perché da bambino mi sedevo sulle sue gambe. Lei mi stringeva, continuava a stringere. Poi io mi sono alzato, l’ho tirato fuori, gliel’ho messo in bocca e sono venuto. Ma non me la sono fatta”. Ovviamente, questo racconto raccapricciante ha sconcertato molti telespettatori, tra cui anche Selvaggia Lucarelli. La giornalista de Il Fatto Quotidiano, attraverso il suo profilo Facebook, ha tuonato: “A parte lo squallore, nessuno gli ha fatto notare che boutade o no, metterlo in bocca a una che non te lo ha chiesto non è un aneddoto spiritoso. Mi raccomando, poi, la signora (ndr, Barbara d’Urso) continui a parlare di femminismo. Uno spettacolo osceno. Io davvero mi domando come sia possibile che si permetta tutto questo, e sia anzi accompagnato da risate e comunicati trionfanti”.

Rocco Siffredi replica alla Lucarelli

Non è stata solo la Lucarelli a scagliarsi contro Siffredi, motivo per cui l’ex pornostar ha deciso di replicare a quanti lo hanno criticato. Rocco, attraverso il suo profilo Instagram, ha postato una fotografia in compagnia del figlio Lorenzo e ha scritto: “Ci tengo particolarmente a ribadire i concetti espressi ieri… Sono anni che cerco di fare informazione e formazione sul sesso e sull’educazione sessuale, ma soprattutto sui giovani che vivono ormai, vista l’era digitale, in un mondo sempre più fuori controllo. La pornografia non è il male, il sesso non è il male. È l’informazione che può esserlo, se ha come unico scopo, l’errata rappresentazione della figura femminile e della pornografia. Non siate ipocriti, il sesso è una delle poche cose al mondo che accomuna tutti noi e ci pone sullo stesso piano. È unione, non ipocrisia. È verita, non bugia”. Siffredi sostiene che il suo racconto, anche se raccapricciante e questo non possiamo non sottolinearlo, contribuisca a diffondere una corretta educazione sessuale. Non so se sono io quella ad essere munita di poco intelletto, ma non riesco a collegare il sesso orale post funerale di un genitore con un amico del defunto a una buona educazione sessuale. La Lucarelli replicherà a sua volta? Non ci resta che attendere per scoprirlo.