Rocky Balboa e l'errore dei calzoncini: ecco cosa si scopre sulla gaffe

·1 minuto per la lettura

Realizzare un film senza nemmeno un piccolo errore è molto difficile: i dettagli cui stare attenti sono infiniti e nemmeno uno dei film cult per eccellenza come Rocky ne è esente. Il più clamoroso di quelli presenti è senza dubbio quello legato ai calzoncini del pugile nell'incontro finale con Apollo Creed.

Rocky Balboa e l'errore dei calzoncini: ecco cosa si scopre sulla gaffe cinematografica

LEGGI ANCHE: -- Rocky Balboa, l'incredibile gaffe di Salvini sul film di Sylvester Stallone

Siamo nel primo Rocky, e per lungo tempo si è pensato che la scena in cui Stallone dice al promoter che il colore dei suoi pantaloncini nel è sbagliato fosse stata realizzata proprio per mascherare un errore della produzione. Ma qualche tempo fa, Sylvester Stallone ha deciso di svelare la verità. In un post l'attore ha dichiarato che non ci fu nessun errore da parte della produzione e che la 'colpa' fu sua.

(KIKA) - Apollo Creed (Carl Weathers) e Rocky Balboa (Sylvester Stallone)
(KIKA) - Apollo Creed (Carl Weathers) e Rocky Balboa (Sylvester Stallone)

"Super raro...Appena ritrovata. Questi erano i colori originali che Rocky doveva indossare nel suo primo scontro con Apollo. Ma li ho cambiati all'ultimo momento. Dimenticate le scarpe, solo i pantaloncini"

Insomma uno degli errori più clamorosi, in realtà nasce da un 'capriccio' dell'ultimo minuto. Per chi non lo ricordasse pantaloncini in quella epica scena sono bianchi con le bande rosse. Ma come dicevamo questo non è l'unico errore. Come ad esempio il nome di Paulie che viene scritto in modo errato. Durante la conferenza stampa sulla targa davanti a lui c'è scritto Paulie Panina invece di Paulie Pennino. Lo stesso accade per Duke su cui è riportato il nome Duke Evans invece di Tony Duke.

Crediti foto@Kikapress

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli