Roggiani (Pd): stop a cortei, per no green pass presidio statico

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 nov. (askanews) - "La situazione non è più accettabile: Milano non può essere ostaggio dei manifestanti no green pass che da sedici sabati consecutivi bloccano le vie e il commercio della città. La scorsa settimana la Questura con un attento e paziente lavoro ha cercato di trovare una mediazione con i rappresentanti no green pass. Di tutta risposta loro hanno rifiutato ogni tipo di accordo obbligando il questore ad emettere una prescrizione per l'itinerario del corteo. Non curanti delle regole e dei diritti altrui, i manifestanti hanno però, per l'ennesimo sabato, violato il percorso obbligato. Queste situazioni non si devono più ripetere, le istituzioni, che tantissimo hanno già fatto, lavorino congiuntamente per tutelare il diritto a manifestare e permettere allo stesso tempo alla città di vivere. Un presidio statico in una zona circoscritta della città potrebbe coniugare entrambe le esigenze. I commercianti hanno il diritto di lavorare e le persone di circolare in modo sicuro senza il timore di imbattersi in manifestazioni violente". Questa la proposta della segretaria metropolitana del Partito Democratico di Milano, Silvia Roggiani, in merito ai cortei organizzati ogni sabato nel capoluogo lombardo dalla variegata galassia no green pass.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli